Tag Archives: Socialismo

Avviso ai naviganti 66

15 Dic

15 dicembre 2016

(Scaricate il testo in versione Open Office, PDF o Word )

A proposito del Forum “il vecchio muore ma il nuovo non può nascere” di sabato e domenica 17-18 dicembre indetto a Roma da Rete dei Comunisti.

Avviso per chi aspira a instaurare il socialismo ma non ha ancora assimilato la concezione comunista del mondo e quindi è ancora al seguito dei destri che egemonizzano Rete dei Comunisti:

Attenti ai truffatori!

Rete dei Comunisti mette in bocca a Gramsci la concezione anticomunista proclamata dal deputato  socialista  riformista anticomunista Claudio Treves Continua a leggere

Appello del (nuovo)Partito comunista italiano

26 Ago

Comunicato CC 15/2016 – 26 agosto 2016

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Contro

– il catastrofico corso delle cose
– la guerra con cui gli imperialisti cercano di sottomettere il mondo
– l’eccidio e la persecuzione degli immigrati
– l’incombente crisi del sistema bancario e l’asservimento al sistema monetario dell’euro e del dollaro
– la disoccupazione, la precarietà, l’emarginazione, la riduzione dell’assistenza sanitaria e del diritto alla casa e all’istruzione
– l’eliminazione dei diritti e delle conquiste strappate alla borghesia e al clero quando il movimento comunista era forte nel mondo
– la cancellazione anche formale della Costituzione del 1948, “sovietica” e frutto della Resistenza
– le mille angherie e sofferenze che la borghesia imperialista e il suo clero impongono all’umanità
– la devastazione della Terra inevitabile conseguenza del modo di produzione capitalista e i “disastri innaturali” che ne derivano

la sola via d’uscita è la rivoluzione socialista!

La rivoluzione socialista è la lotta con cui le masse popolari sovvertono il sistema politico e sociale fino a Continua a leggere

Onorare le vittime del terremoto di Amatrice, partecipando alla rivoluzione socialista! I morti non chiedono lacrime, chiedono vendetta!

25 Ago
Comunicato CC 14/2016 – 25 agosto 2016
[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Criminalità organizzata, Vaticano e borghesia imperialista hanno devastato e devasteranno il nostro paese fin quando non elimineremo la Repubblica Pontificia!
Cacciamo il governo degli assassini!

I morti e i feriti del terremoto di Amatrice non sono vittime di un disastro naturale. Sono vittime della criminalità della classe che domina, sfrutta e devasta il nostro paese. Con le opere antisismiche che da tempo un governo civile, responsabile del benessere della popolazione poteva e doveva fare, oggi nonostante le scosse sismiche non avremmo nessun morto da piangere, nessun ferito da curare, nessuna rovina a cui porre rimedio. Non prevenire è stato né casuale né frutto d’ignoranza. È il frutto di un’opera devastatrice che la borghesia imperialista e il suo clero compiono perseguendo i loro interessi. Continua a leggere

Per un nuovo anno di lotte e di vittorie!

30 Dic

Comunicato CC 31/2015 – 30 dicembre 2015

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Giusto cento anni fa, in occasione del Natale e del Capodanno, nelle trincee del fronte franco-tedesco ci furono le prime fraternizzazioni tra soldati che i gruppi imperialisti europei e americani con la benedizione del Vaticano avevano schierato l’uno contro l’altro e indotto a uccidersi tra loro a vantaggio dei profitti dei rispettivi padroni. L’Italia era entrata in guerra solo da sette mesi, ma in Europa era già pienamente dispiegata la prima guerra mondiale prodotta dal sistema imperialista, dalla prima crisi generale del capitalismo. Grazie alla resistenza delle masse popolari e all’attività dei comunisti di Lenin da essa sarebbe sorta la Rivoluzione d’Ottobre che costruì i primi paesi socialisti Continua a leggere

La Rivoluzione d’Ottobre e la nostra lotta

29 Ott

Comunicato CC 25/2015 – 29 ottobre 2015

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Assimiliamo la concezione comunista del mondo per trasformare ogni lotta spontanea delle masse popolari contro il catastrofico corso delle cose che la borghesia imperialista e il suo clero impongono al mondo, in un’operazione della guerra popolare rivoluzionaria che farà dell’Italia un nuovo paese socialista e contribuirà allo sviluppo della seconda ondata della rivoluzione proletaria che darà inizio a una nuova era nella storia dell’umanità!

Il 7 novembre celebreremo il 98° anniversario dell’Insurrezione di Pietrogrado e dell’Assalto al Palazzo d’Inverno con cui nel 1917 gli operai e i contadini guidati dal Partito bolscevico di Lenin e Stalin posero fine al governo borghese che da pochi mesi aveva preso il posto del governo zarista e costituirono il primo governo sovietico. Ebbe allora inizio la prima ondata della rivoluzione proletaria, erede della Comune di Parigi. Essa nel giro di pochi anni ha mobilitato da un capo all’altro del mondo, in ogni paese, la parte più avanzata delle classi sfruttate e dei popoli oppressi dal sistema imperialista, in uno sforzo comune per compiere rivoluzioni socialiste o rivoluzioni di nuova democrazia e instaurare il socialismo, fase di transizione dal capitalismo al comunismo.

Come la Comune di Parigi, durata solo tre mesi (17 marzo – 27 maggio 1871), anche la prima ondata della rivoluzione proletaria non ha raggiunto il suo obiettivo e nella seconda parte del secolo scorso, in capo a circa cinquanta anni, si è esaurita. Oggi tutta l’umanità paga le conseguenze dolorose e distruttive di questa sconfitta. La Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti europei, americani e sionisti imperversa nel mondo e la borghesia imperialista impone ancora il suo sistema di oppressione sociale e nazionale, diventato addirittura un sistema che distrugge le condizioni ambientali della vita umana.

Nella lotta della classe operaia e delle masse popolari contro il catastrofico corso della cose Continua a leggere

Avviso ai naviganti 51

23 Apr

25 aprile 2015

(Scaricate il testo in versione Open Office, PDF o Word )

Nel 70° anniversario della vittoria della Resistenza

 Sono passati 70 anni da quel glorioso 25 aprile 1945 e oggi, se ci guardiamo attorno, è difficile immaginare le speranze che allora sembrava possibile realizzare. Il marasma, la disperazione e l’abbrutimento che ci circondano, rendono a molti persino incomprensibile il clima d’allora, anche a persone che tuttavia lo hanno vissuto. Proprio per far fronte alla situazione attuale e trasformarla, capire che possiamo risalire la china e come farlo, Continua a leggere

2014-2015: un capodanno di guerra!

1 Gen

Comunicato CC 01/2015 – 1° gennaio 2015

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Che i proletari e i popoli oppressi di tutto il mondo si uniscano per porre fine al dominio della Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti europei, americani e sionisti!

Che i comunisti di tutto il mondo si uniscano per superare i limiti che hanno impedito che portassero a compimento la prima ondata della rivoluzione proletaria!
Continua a leggere