Tag Archives: rivoluzione
7 Apr
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 66 del (n)PCI

Comunicato CC 9/2021 – 7 aprile 2021

 [Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Saluto del CC del (nuovo)PCI ai compagni di Noi Restiamo riuniti l’11 aprile in Assemblea Nazionale a Roma che si propongono di costruire a livello nazionale un’organizzazione di giovani comunisti

Cari compagni, il vostro proposito risponde alla tensione alla costruzione del partito comunista che la deflagrazione della crisi generale del capitalismo causata dalla pandemia da Covid-19 ha suscitato negli elementi più avanzati della “base rossa”, del proletariato e in generale delle masse popolari (in particolare giovani, donne, immigrati) del nostro paese.

Siamo convinti che l’attività per realizzare il proposito dichiarato di creare un’organizzazione giovanile comunista, rompendo in qualche modo con la frammentazione territorio per territorio che finora ha caratterizzato gli organismi di Noi Restiamo, porterà a sviluppi fecondi sia per il rafforzamento e per l’elevazione del livello della resistenza che le masse popolari oppongono alla borghesia e al clero, sia per il consolidamento e il rafforzamento del movimento comunista cosciente e organizzato e del suo partito. Da parte sua il (nuovo)PCI farà il meglio di cui sarà capace perché diate il vostro contributo alla realizzazione di questi due obiettivi. Continua a leggere

Celebriamo il Centenario della fondazione del primo PCI consolidando e rafforzando il nuovo PCI e facendo avanzare la rivoluzione che farà dell’Italia un nuovo paese socialista!

20 Gen
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 66 del (n)PCI

Comunicato CC 2/2021 – 21 gennaio 2021

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Nel Centenario della fondazione del primo PCI – gli insegnamenti della sua esperienza applicati dal nuovo PCI

Celebriamo il Centenario della fondazione del primo PCI consolidando e rafforzando il nuovo PCI e facendo avanzare la rivoluzione che farà dell’Italia un nuovo paese socialista!

Cento anni fa, il 21 gennaio 1921, in Italia su impulso dell’Internazionale Comunista venne costituito il primo Partito Comunista Italiano. Per settant’anni esso fu un protagonista della vita politica e sociale del nostro paese: tanto grande era il suo ruolo tra le masse popolari che anche la classe dominante non poteva prescindere da esso. Formalmente si sciolse nel Congresso di Rimini iniziato il 31 gennaio 1991 che diede vita al PRC e al PDS (Partito Democratico della Sinistra). Tuttavia la svolta che lo trasformò da capofila di un potere antagonista al potere della borghesia imperialista in una componente imprescindibile della Repubblica Pontificia ebbe i suoi prodromi nella linea adottata nel 1944 dal PCI guidato da Palmiro Togliatti (la “svolta di Salerno”); si sviluppò alla fine degli anni ’40 (dopo la vittoria della Resistenza il 25 aprile 1945 e l’inizio della ricostruzione; venne ufficialmente consacrata dal suo VIII Congresso (dicembre 1956) successivo alla svolta imboccata dal Partito Comunista dell’Unione Sovietica Continua a leggere

Facciamo del 2021 l’anno del balzo in avanti nel consolidamento e rafforzamento del nuovo PCI!

4 Gen

Comunicato CC 33/2020 – 31 dicembre 2020

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

 

Nel centenario della fondazione del primo PCI (21 gennaio 1921)

La rivoluzione socialista avanza!

Facciamo del 2021 l’anno del balzo in avanti nel consolidamento e rafforzamento del nuovo PCI!

La rivoluzione socialista in Europa non può essere altro che l’esplosione della lotta di massa di tutti gli oppressi e di tutti i malcontenti. Una parte della piccola borghesia e degli operai arretrati vi parteciperanno inevitabilmente – senza una tale partecipazione non è possibile una lotta di massa, non è possibile nessuna rivoluzione – e porteranno nel movimento, non meno inevitabilmente, i loro pregiudizi, le loro fantasie reazionarie, le loro debolezze

Continua a leggere

Avviso ai naviganti 103

27 Dic
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 66 del (n)PCI

Avviso ai naviganti 103

[Scaricate il testo dell’avv. ai naviganti in Open Office / Word ]

27 dicembre 2020 – Celebriamo il 2021, anno del centenario della fondazione del primo PCI (21 gennaio 1921 – 21 gennaio 2021), il partito di Antonio Gramsci, consolidando e rafforzando il (nuovo)PCI e promuovendo la rinascita del movimento comunista cosciente e organizzato.

 

Non esitare, la rivoluzione socialista ha bisogno anche di te!

Ogni lavoratore, ogni giovane, donna e anziano delle masse popolari italiane e immigrate è in grado di contribuire alla rivoluzione socialista, che è l’opera più nobile a cui dedicarsi e dà un senso alla vita di ognuno:

– arruolarsi nel (n)PCI e costituire Comitati di Partito clandestini

– partecipare al fronte delle forze popolari

– formare organismi operai e popolari di azienda, territoriali e tematici

aiutare il (n)PCI e le organizzazioni operaie e popolari. Continua a leggere

Unirsi nel partito comunista che mobilita le masse popolari a instaurare il socialismo nel nostro paese!

2 Lug
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 64 del (n)PCI

Comunicato CC 20/2020 – 30 giugno 2020

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Ai membri e simpatizzanti del PC di Marco Rizzo e del FGC e a tutti quelli che vogliono lavorare per la rinascita del movimento comunista cosciente e organizzato per fare dell’Italia un paese socialista!

Unirsi nel partito comunista che mobilita le masse popolari a instaurare il socialismo nel nostro paese!

Mobilitare le masse popolari a lottare contro le misure antipopolari della borghesia imperialista e a organizzarsi fino a costituire un loro governo d’emergenza!

Far avanzare la rivoluzione socialista in corso fino a instaurare il socialismo!

L’Unione Sovietica diretta dal partito comunista di Lenin e di Stalin ha mostrato al mondo di cosa sono capaci le masse popolari dirette dal partito comunista se questo applica la scienza delle attività con le quali gli uomini fanno la storia, oggi giunta allo stadio del marxismo-leninismo-maoismo!

 

All’insegna dell’unità dei comunisti continua la frammentazione dei frammenti del Partito della Rifondazione Comunista che a sua volta era la parte residua della dissoluzione nel 1989-1991 del vecchio glorioso PCI che grazie alla direzione dell’Internazionale Comunista e all’azione internazionalista dell’Unione Sovietica di Lenin e di Stalin aveva mobilitato le masse popolari italiane a fare la Resistenza e a vincere il nazifascismo, una dissoluzione avvenuta dopo trent’anni di corrosione e corruzione seguiti alla proclamazione aperta nel 1956 della “via parlamentare e democratica al socialismo”, via che il PCI aveva in realtà imboccato già nel 1944 con la “svolta di Salerno”.

Nel caso specifico Marco Rizzo (PC) indica la partecipazione alle elezioni come mezzo principale per aggregare le masse popolari attorno al Partito e sostiene che per avere consenso il Partito deve adottare parole d’ordine e programmi elettorali coerenti con il senso comune delle masse popolari. Alessandro Mustillo (FGC) invece dice che i comunisti devono Continua a leggere

Non perdete tempo a imparare un mestiere che non farete! Imparate a fare la rivoluzione socialista!

21 Gen

Comunicato CC 02/2020 – 21 gennaio 2020

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Il (n)PCI ai giovani delle masse popolari, a tutti i giovani capaci di assumere le responsabilità della fase attuale

Non perdete tempo a imparare un mestiere che non farete!
Imparate a fare la rivoluzione socialista!

Solo instaurando il socialismo possiamo porre fine al catastrofico corso delle cose!
Solo instaurando il socialismo possiamo porre fine alla distruzione del pianeta Terra!
Solo con la rivoluzione socialista possiamo prevenire la nuova guerra mondiale nella quale i gruppi imperialisti trascinano l’umanità!

La borghesia imperialista e il suo clero sprofondano il nostro paese in una tragedia senza fine. La Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti UE, USA e sionisti precipita il mondo intero in una barbarie sempre più grave in cui si combinano variamente crisi economica (disoccupazione, povertà, smantellamento dell’apparato produttivo e delocalizzazione), abbrutimento morale e degrado intellettuale (prostituzione, tossicodipendenza, ludopatia e così via), devastazione della Terra e inquinamento dell’ambiente, guerre e delinquenza diffusa. Tutto questo non è affatto casuale: Continua a leggere

In tutto il mondo le masse popolari dei paesi dominati dalla Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti europei, USA e sionisti protestano e si rivoltano contro i regimi che essi impongono!

13 Nov

INDICE DEI COMUNICATI 

(nuovo)Partito comunista italiano(nuovo)PCI

Comitato Centrale

Sito: www.nuovopci.it
e.mail: nuovopci@riseup.net

 

Delegazione

BP3  4, rue Lénine 93451 L’Île St Denis (Francia)
e.mail: delegazione.npci@riseup.net

Comunicato CC 26/2019 – 13 novembre 2019

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Bolivia – W la resistenza delle masse popolari al colpo di Stato!

In ogni paese partiti e dirigenti della masse popolari sono messi alla prova e costretti a dare alla rivoluzione la forma che per vincere deve assumere!

Il colpo di Stato promosso dai gruppi imperialisti USA in Bolivia ha indotto il presidente Evo Morales e alcuni esponenti del suo governo a dimettersi e a cercare rifugio all’estero o nelle ambasciate. Ma le masse popolari della Bolivia si rivoltano contro fascisti e militari Continua a leggere

Appello alle donne delle masse popolari ad arruolarsi nel movimento comunista e contribuire alla rivoluzione socialista in corso in Italia!

6 Mar

Comunicato CC 4/2017 – 5 marzo 2017

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

2017, centenario della gloriosa Rivoluzione d’Ottobre, la svolta nella storia dell’umanità

 8 marzo, Giornata Internazionale delle Donne

Appello alle donne delle masse popolari ad arruolarsi nel movimento comunista e contribuire alla rivoluzione socialista in corso in Italia!

Per eliminare le discriminazioni contro le donne, per porre fine all’oppressione e allo sfruttamento delle donne, bisogna instaurare il socialismo!

 La società borghese è fondata sul capitale: la sua legge suprema non è mettere ogni individuo nella condizioni più favorevoli consentite dalle moderne forze produttive per sviluppare al massimo le sue potenzialità, la sua legge suprema è valorizzare il capitale. I capitalisti e il clero governano l’economia della nostra società e il resto dei rapporti sociali: ogni giorno ognuno di noi vede e subisce i risultati del loro governo. Per sua natura la società borghese è divisa in classi di sfruttati e sfruttatori, di oppressi e oppressori. In una simile società è inevitabile la divisione della popolazione in ricchi e poveri, in fannulloni e lavoratori senza limiti di tempo e senza diritti, in crapuloni e persone condannate alla miseria. Nella prima parte del secolo scorso la distanza tra gli estremi si era attenuata, grazie all’ondata della rivoluzione proletaria che la vittoria nell’Ottobre 1917 della rivoluzione socialista promossa dai comunisti di Lenin e di Stalin in Russia aveva sollevato in tutto il mondo e Continua a leggere

Avviso ai naviganti 66

15 Dic

15 dicembre 2016

(Scaricate il testo in versione Open Office, PDF o Word )

A proposito del Forum “il vecchio muore ma il nuovo non può nascere” di sabato e domenica 17-18 dicembre indetto a Roma da Rete dei Comunisti.

Avviso per chi aspira a instaurare il socialismo ma non ha ancora assimilato la concezione comunista del mondo e quindi è ancora al seguito dei destri che egemonizzano Rete dei Comunisti:

Attenti ai truffatori!

Rete dei Comunisti mette in bocca a Gramsci la concezione anticomunista proclamata dal deputato  socialista  riformista anticomunista Claudio Treves Continua a leggere

Viva il Comandante Fidel Castro, fondatore di Cuba socialista

26 Nov

Comunicato CC 23/2016 – 26 novembre 2016

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Il (nuovo) Partito comunista italiano rende omaggio all’opera compiuta da Fidel Castro e dai suoi compagni di lotta e si associa al popolo cubano, ai rivoluzionari e ai popoli oppressi di tutto il mondo alzando il pugno in omaggio alla sua opera e alla sua memoria!

La scomparsa di Fidel Castro addolora tutti i comunisti e i rivoluzionari del mondo, ma la sua opera continua!

L’omaggio che noi rendiamo all’opera rivoluzionaria di Fidel Castro consiste in un fermo impegno. Noi continueremo fino alla vittoria la rivoluzione socialista in Italia, instaureremo il socialismo in un paese imperialista e con questo contribuiremo ad aprire la strada del socialismo anche per le masse popolari degli altri paesi imperialisti e alla lotta di liberazione di tutti i popoli del mondo.

HASTA LA VICTORIA, SIEMPRE!

Continua a leggere