Tag Archives: operai

Gli operai devono essere fedeli alla propria classe, non ai padroni!

18 Apr

Comunicato CC 13/2020 – 17 aprile 2020

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Agli operai, ai lavoratori della sanità e a tutti i lavoratori dipendenti

Gli operai devono essere fedeli alla propria classe, non ai padroni!

Più il capitalismo decade, più i padroni hanno da nascondere!

Ogni capitalista pretende l’impunità quando per valorizzare il suo capitale viola le leggi del suo Stato. Questo vale in tutti i campi: criminalità organizzata e borghesia sono sempre più compenetrati, corruzione ed evasione fiscale sono terreno comune. Tuttavia con questo Comunicato miriamo principalmente a indicare ai proletari vie per violare gli ostacoli che il padrone pone alla denuncia pubblica delle violazioni delle leggi nei rapporti di lavoro in azienda. Degli altri campi ci occuperemo in altra sede.

Cresce la propaganda per togliere dalla quarantena gli operai che non possono uscire per portare fuori il figlio ma dovrebbero uscire per il profitto dei padroni, secondo Confindustria, Confcommercio e soci. Una volta in fabbrica, sarà vietato agli operai denunciare l’azienda quando non rispetta tutte le norme previste per evitare la diffusione dell’epidemia, quando le condizioni di lavoro sono tali da non consentire il rispetto delle norme, Continua a leggere

Che in nessuna azione di resistenza gli operai e le masse popolari restino senza l’intervento del Partito comunista!

29 Mag

Comunicato CC 8/2017 – 29 maggio 2017

1917, centenario della gloriosa Rivoluzione d’Ottobre, la svolta nella storia dell’umanità

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Il vertice di Taormina conferma che la rivoluzione socialista è necessaria

Il vertice dei sette capi degli apparati statali della Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti europei, americani e sionisti si è appena concluso a Taormina (26 e 27 maggio). I caporioni della borghesia imperialista hanno chiuso il loro fastoso convegno senza riuscire a indicare una strada di progresso neanche solo a parole come avevano fin qui fatto nei loro precedenti vertici. Tanto è il marasma in cui i gruppi imperialisti hanno portato l’umanità, che oramai sono ai ferri corti anche tra loro. Ognuno deve pensare a salvaguardare il suo potere nel proprio paese e a questo scopo spremere quanto più gli riesce dal resto del mondo. I contrasti che crescono tra i gruppi imperialisti fanno del sistema imperialista un focolaio pericoloso di estensione della guerra con cui già oggi devastano tanta parte del mondo, dal Medio Oriente all’Africa, dall’Ucraina all’America Latina. Ma sono anche un segno della debolezza del loro sistema politico. Non hanno prodotto solo la crisi economica, ambientale, intellettuale e morale che infliggono alle masse popolari, ma anche la crisi politica che mina il loro sistema di potere. Continua a leggere