Tag Archives: Napoli

Avviso ai naviganti 46

23 Ago

24 agosto 2014


(Scaricate il testo in versione Open Office, PDF o Word )

Gramsci è vivo! Noi siamo Gramsci!

Quest’anno revisionisti moderni ed esponenti della sinistra borghese si sono in gran numero combinati nella celebrazione prima del 30° anniversario della morte (11 giugno 1984) di Enrico Berlinguer che era stato di fatto alla testa del PCI dal 1969 quando divenne vice di Luigi Longo, poi del 50° anniversario della morte di Palmiro Togliatti (21 agosto 1964) che aveva diretto il PCI a partire dal suo rientro in Italia nel 1944. Con accenti diversi e da angolature diverse hanno raccontato quanto l’uno e l’altro siano stati grandi personaggi, ne hanno celebrato l’opera e ne hanno cantato le lodi.

Una cosa che li ha accomunati è che, pur parlando dei dirigenti supremi del partito che per decenni ha diretto le masse popolari del nostro paese, non si sono sentiti in dovere di valutare l’opera dei due “grandi personaggi” dalle sorti del Partito che essi hanno diretto e delle masse popolari di cui quel partito nel bene e nel male è stato alla testa. Insomma la negazione assoluta, per molti certamente addirittura l’ignoranza del criterio proprio del materialismo dialettico: per valutare l’opera di un uomo, bisogna basarsi anzitutto sui risultati della sua attività. Continua a leggere

Annunci

Avviso ai naviganti 20

11 Lug

11 luglio 2013

(Scaricate il testo in versione Open Office, PDF o Word )

Per i compagni decisi a diventare Stato Maggiore della rivoluzione socialista

Riflessioni sull’Assemblea del 4 luglio a Napoli – “Ricostruiamo Napoli e la Campania! Bonifica e Lavoro ora! Invertiamo la rotta!”

 

L’Assemblea del 4 luglio a Napoli è stata un passo promettente sulla via di far diventare la lotta dei lavoratori delle Aziende Partecipate e la lotta dei disoccupati, cioè potenzialmente di molte decine di migliaia di lavoratori di Napoli e provincia, componenti del movimento che in tutto il paese mira a mobilitare e organizzare su larga scala le masse popolari perché costituiscano un loro governo d’emergenza, il Governo di Blocco Popolare. Questa è anche la via per assicurare il successo degli obiettivi particolari che i lavoratori delle AP, i disoccupati e i membri dei comitati ambientalisti di Napoli e della Campania si propongono. Continua a leggere