Tag Archives: mobilitazione

Unirsi nel partito comunista che mobilita le masse popolari a instaurare il socialismo nel nostro paese!

2 Lug
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 64 del (n)PCI

Comunicato CC 20/2020 – 30 giugno 2020

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Ai membri e simpatizzanti del PC di Marco Rizzo e del FGC e a tutti quelli che vogliono lavorare per la rinascita del movimento comunista cosciente e organizzato per fare dell’Italia un paese socialista!

Unirsi nel partito comunista che mobilita le masse popolari a instaurare il socialismo nel nostro paese!

Mobilitare le masse popolari a lottare contro le misure antipopolari della borghesia imperialista e a organizzarsi fino a costituire un loro governo d’emergenza!

Far avanzare la rivoluzione socialista in corso fino a instaurare il socialismo!

L’Unione Sovietica diretta dal partito comunista di Lenin e di Stalin ha mostrato al mondo di cosa sono capaci le masse popolari dirette dal partito comunista se questo applica la scienza delle attività con le quali gli uomini fanno la storia, oggi giunta allo stadio del marxismo-leninismo-maoismo!

 

All’insegna dell’unità dei comunisti continua la frammentazione dei frammenti del Partito della Rifondazione Comunista che a sua volta era la parte residua della dissoluzione nel 1989-1991 del vecchio glorioso PCI che grazie alla direzione dell’Internazionale Comunista e all’azione internazionalista dell’Unione Sovietica di Lenin e di Stalin aveva mobilitato le masse popolari italiane a fare la Resistenza e a vincere il nazifascismo, una dissoluzione avvenuta dopo trent’anni di corrosione e corruzione seguiti alla proclamazione aperta nel 1956 della “via parlamentare e democratica al socialismo”, via che il PCI aveva in realtà imboccato già nel 1944 con la “svolta di Salerno”.

Nel caso specifico Marco Rizzo (PC) indica la partecipazione alle elezioni come mezzo principale per aggregare le masse popolari attorno al Partito e sostiene che per avere consenso il Partito deve adottare parole d’ordine e programmi elettorali coerenti con il senso comune delle masse popolari. Alessandro Mustillo (FGC) invece dice che i comunisti devono Continua a leggere

Sostenere la mobilitazione dei giovani contro la devastazione del pianeta!

30 Set

Comunicato CC 21/2019 – 28 settembre 2019

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

La borghesia è criminale ma anche stupida: con la mobilitazione FRIDAYS FOR FUTURE ha sollevato una pietra che, grazie all’opera di noi comunisti tra i giovani e tra gli operai, le cadrà sui piedi!

Sostenere la mobilitazione dei giovani contro la devastazione del pianeta!

La devastazione del pianeta è il risultato estremo ma inevitabile dell’attività dei capitalisti: ogni capitalista deve a ogni costo far crescere il suo capitale.

Trasformare la mobilitazione FFF in mobilitazione a togliere il potere alla borghesia e a instaurare il socialismo!

Solo con l’instaurazione del socialismo porremo fine all’inquinamento, al riscaldamento climatico, alla devastazione del pianeta e agli altri aspetti del corso catastrofico delle cose!

La classe operaia è la classe che più di tutte le altre è vittima dei capitalisti ma è anche quella in condizioni più favorevoli a farla finita con il capitalismo!

Sta a noi comunisti portare la classe operaia a mettersi alla testa anche della mobilitazione dei giovani contro il disastro ambientale!

Qualunque manovra faccia, la borghesia può solo guadagnare un po’ di tempo!

L’imperialismo è guerra, rapina dei popoli, miseria, distruzione dell’ambiente e uso selvaggio dell’uomo e della natura per fare profitti. Finché è nelle mani dei capitalisti ogni azienda esiste solo per fare profitti. A questo fine i capitalisti inondano il mondo di prodotti inutili o addirittura nocivi,

Continua a leggere

Combattere contro le Larghe Intese

8 Mag
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi la Voce n. 58 del (n)PCI

Comunicato CC 7/2018 – 8 maggio 2018

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

I miasmi della Repubblica Pontificia in putrefazione

Rompere con l’incertezza dei capi del M5S e mobilitare nelle piazze e nelle strade proteste contro i vertici della Repubblica Pontificia!

Accumulare forze per la costituzione di un governo d’emergenza delle masse popolari organizzate, il Governo di Blocco Popolare!

 

I vertici della Repubblica Pontificia hanno tirato in lungo per più di due mesi il teatrino delle consultazioni al Quirinale. Non hanno osato e ancora non osano installare apertamente un governo delle Larghe Intese da Berlusconi a Renzi che proceda nella devastazione del paese e Continua a leggere

Incitare le masse a organizzarsi e costituire un governo d’emergenza!

29 Apr

Comunicato CC 6/2016 – 29 aprile 2016

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Primo maggio 2016

Combattere con iniziativa e lungimiranza fino ad instaurare il socialismo!

 

A pochi giorni dalla celebrazione del 25 aprile, anniversario della vittoria dei Partigiani sui nazifascisti, il Primo maggio, Giornata Internazionale dei Lavoratori, offre ai comunisti un’altra occasione per elevare con la propaganda la coscienza di più ampie masse e mobilitarle a organizzarsi. Dobbiamo far leva sull’indignazione per le mille angherie e restrizioni che le autorità della Repubblica Pontificia impongono agli operai e agli altri lavoratori, ai giovani, alle donne, agli immigrati, ai pensionati per spiegare che possono porvi fine se si organizzano e si Continua a leggere

Nelle mille mobilitazioni dei prossimi giorni portare su scala più vasta possibile le parole d’ordine:

10 Ott

Comunicato CC 31/2014 – 10 ottobre 2014

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Organizzarsi e coordinarsi!

 Rendere il paese ingovernabile ai Renzi, ai Napolitano, ai Bergoglio e ai Marchionne!

 Costituire un Governo di Blocco Popolare per rimediare da subito con misure d’emergenza almeno agli effetti peggiori della crisi!

La fiducia sulla delega in bianco imposta dal governo Renzi-Berlusconi al Senato non solo indica al di là di ogni ragionevole dubbio quali saranno le “tutele crescenti”, ma ha confermato che chiedere, rivendicare, pretendere da questo governo una politica industriale, diritti, salari, ecc. è un’illusione o un imbroglio. Bisogna dare al paese un governo d’emergenza popolare.

La fiducia sulla delega in bianco per eliminare l’art. 18 e il resto, dimostra al di là di ogni ragionevole dubbio anche ai deputati e senatori M5S e a chiunque ha coraggio per imparare dall’esperienza, che il proposito di cambiare il corso delle cose tramite le istituzioni della Repubblica Pontificia è destituito di ogni fondamento Continua a leggere

Raccogliere i frutti delle mobilitazioni di questi giorni!

20 Ott

Comunicato CC 40/2013 – 20 ottobre 2013

 [Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]


Lanciare a un livello superiore la lotta perché le masse popolari si organizzino,
moltiplichino le loro iniziative di base e costituiscano un governo d’emergenza!

Il successo delle manifestazioni e delle mobilitazioni di questi giorni in termini di partecipazione, costringe i loro promotori ad assumere responsabilità superiori o perire e apre comunque agli esponenti avanzati delle masse popolari, agli operai avanzati e a noi comunisti nuove possibilità di azione. Continua a leggere