Tag Archives: M5S

Promuovere in tutto il paese vaste, ripetute, numerose e diffuse manifestazioni di piazza e pronunciamenti fino a indurre i vertici della Repubblica Pontificia a rispettare i risultati delle elezioni e affidare l’incarico di formare il governo al capo della lista che ha vinto le elezioni!

30 Mar

Comunicato CC 3/2018 – 29 marzo 2018

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Le masse popolari e il futuro governo Di Maio: valorizzare i risultati delle elezioni del 4 marzo!

Con le elezioni del 4 marzo le masse popolari hanno anzitutto manifestato un diffuso rigetto di tutti i gruppi e gli esponenti del sistema politico delle Larghe Intese che da anni si alternano al governo per attuare il programma comune della borghesia imperialista, patrocinato dall’Unione Europea, dalla BCE, dalla NATO e dalla Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti europei, USA e sionisti. Il programma comune è il programma della miseria per le masse e dell’arricchimento per finanzieri, speculatori e corrotti, dell’eliminazione delle conquiste e dei diritti dei lavoratori, dei licenziamenti e della disoccupazione neanche compensati da decenti ammortizzatori sociali, della graduale liquidazione dell’apparato produttivo, della riduzione del sistema sanitario nazionale, dell’istruzione pubblica, delle pensioni e del sistema di sicurezza sociale, della privatizzazione dei servizi pubblici, Continua a leggere

Annunci

La putrefazione della Repubblica Pontificia, l’AC di Roma e la costituzione del Governo di Blocco Popolare

10 Set

Comunicato CC 17/2016 – 10 settembre 2016

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Valorizzare l’Amministrazione Comunale Raggi per far fare un passo avanti alla rivoluzione socialista!

A Roma il ballottaggio del 19 giugno ha suonato la fine della successione di AC dei partiti delle Larghe Intese (centro-destra e centro-sinistra a rimorchio dei primi). Sono i partiti che da anni aggirano la Costituzione del 1948 e forniscono la maggioranza parlamentare ai governi della Repubblica Pontificia e all’amministrazione statale che sfrutta e devasta l’intero paese: ora hanno perso il Comune della capitale della RP. La struttura amministrativa di Mafia Capitale è caduta nelle mani del Movimento Cinque Stelle. Da allora due sono le vie oggettivamente percorribili Continua a leggere

Avviso ai naviganti 53 – Le elezioni regionali e comunali hanno creato condizioni più favorevoli per la costituzione del Governo di Blocco Popolare

18 Giu

18 giugno 2015

Non è la borghesia imperialista e il suo clero che sono forti.
Sono le masse popolari che non fanno ancora valere la loro forza: spetta a noi comunisti sprigionarla!


(Scaricate il testo in versione  Open OfficePDFWord )

Gli esiti delle elezioni regionali (Liguria, Veneto, Toscana, Marche, Umbria, Campania, Puglia) e comunali del 31 maggio (con la coda dei ballottaggi del 14 giugno) sono stati e sono ancora oggi oggetto di interpretazioni sbagliate e di manipolazioni. È quindi necessaria una messa a punto Continua a leggere

Non è la borghesia imperialista e il suo clero che sono forti. Sono le masse popolari che non fanno ancora valere la loro forza: a noi comunisti spetta sprigionarla!

14 Giu

Comunicato CC 16/2015 – 14 giugno 2015

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]
 Il IV Congresso del Partito dei CARC, il convegno costitutivo di Coalizione sociale, il radicamento territoriale del M5S e la lezione del governo Tsipras della sinistra borghese in Grecia.

Sviluppando la mobilitazione rivoluzionaria delle masse popolari preveniamo con successo la guerra tra poveri fomentata dalla borghesia imperialista e dai suoi accoliti della Lega Nord e dei gruppi scimmiottatori del fascismo.

 

 

Con il Congresso in corso a Firenze (13 e 14 giugno) i comunisti del P.CARC decidono di fare della creazione delle condizioni per la costituzione del Governo di Blocco Popolare (GBP), il governo d’emergenza delle masse popolari organizzate, il centro della loro attività nel futuro immediato, come ben delineato e spiegato nei documenti congressuali. Una settimana fa (6 e 7 giugno) a Roma Maurizio Landini, forte del suo ruolo Continua a leggere

Una fortunata occasione per De Magistris. Saprà approfittarne? – Una lezione per Grillo e il M5S!

29 Set

Comunicato CC 29/2014 – 28 settembre 2014

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Facendo il “sindaco di strada” contro lo Stato della criminalità organizzata, del Vaticano e della NATO, Luigi De Magistris ha l’occasione di riscattare quello che non ha fatto nei tre anni e più passati a capo dell’Amministrazione Comunale di Napoli. Eletto nel 2011 sulla base della promessa di mettere l’Amministrazione Comunale al servizio della lotta contro le malefatte e i crimini della Repubblica Pontificia, finora ha tradito i suoi impegni Continua a leggere

Il M5S di Beppe Grillo è al bivio: o diventa Comitato di Salvezza Nazionale o scomparirà come l’IdV di Di Pietro

15 Lug

 Comunicato CC 24/2014 – 15 luglio 2014

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Per noi comunisti vale la linea: basarsi sulle proprie forze, migliorarle ed avanzare!

In questi giorni nel M5S si decide l’esito di uno scontro importante per il percorso della rivoluzione socialista in Italia, anche se chi decide non ne è affatto consapevole.

In questi ultimi anni abbiamo più volte detto che la costituzione del M5S ad opera di Beppe Grillo e Roberto Casaleggio poteva essere per la rivoluzione socialista nel nostro paese un accidente di grande importanza, come lo era stato Continua a leggere

Quello che insegna l’esito delle elezioni europee e le conclusioni che noi comunisti dobbiamo tirarne

28 Mag

Comunicato CC 21/2014 – 27 maggio 2014

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Per l’analisi materialista dialettica – Contro il cretinismo elettorale

 M5S e Beppe Grillo al Rubicone: o avanzano o fanno la fine di IdV e Di Pietro

 

I risultati delle elezioni europee di domenica sono ricchi di insegnamenti. Forniscono elementi per capire lo stato d’animo delle ampie masse popolari e le opinioni correnti. Inoltre l’uso che fanno dei risultati elettorali aiuta noi comunisti a capire l’orientamento e le aspirazioni dei personaggi e dei gruppi che partecipano alla lotta politica e hanno una qualche influenza tra le masse popolari e a svolgere meglio la nostra opera.

I risultati delle elezioni europee di domenica sono oggetto di speculazioni e manovre che prescindono dal contesto e dalla storia di cui le elezioni europee fanno parte e dagli stessi risultati. Per tirare giuste conclusioni dalle elezioni europee, noi comunisti dobbiamo distinguere nettamente il mondo reale dall’immagine del mondo costruita dal sistema di deviazione, confusione e intossicazione dei sentimenti e delle coscienze Continua a leggere