Tag Archives: Lavoratori

No alla collaborazione governo-opposizione parlamentare contro le masse popolari!

12 Mar
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 63 del (n)PCI

Comunicato CC 8/2020 – 12 marzo 2020

(Scaricate il testo in versione Open Office o Word)

Esigere dal governo, dalle autorità pubbliche e dai padroni la tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori, il blocco dei licenziamenti, il prolungamento dei contratti di lavoro precari e il pagamento regolare dei salari ai proletari lavoratori dipendenti e di un reddito dignitoso ai lavoratori autonomi (quello che anche Salvini, Meloni & C finché non sono al governo reclamano a gran voce, ma non a caso in termini vaghi e senza muovere le amministrazioni regionali e comunali che controllano)!

Smontare l’operazione di controrivoluzione preventiva con la quale con il pretesto dell’epidemia del coronavirus Covid-19 il governo M5S-PD di Giuseppe Conte, i vertici della Repubblica Pontificia e i loro complici e padrini aboliscono diritti costituzionali delle masse popolari!

Abolire i Decreti Sicurezza Salvini-Minniti che reprimono le masse popolari e premiano la malavita organizzata! Assolutamente No alle pene pecuniarie che sono l’immunità per ogni ricco, spesso più a buon mercato della prescrizione!

Approfittare di ogni occasione per promuovere Organismi Operai e Popolari e il loro coordinamento con l’obiettivo di formare un governo popolare d’emergenza! Continua a leggere

I lavoratori devono tenere aperte le aziende!

13 Ott

Comunicato CC 18/2018 – 12 ottobre 2018 

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

I lavoratori devono continuare la produzione e trasformare ogni azienda in un centro di attività politica, di iniziative sociali, di manutenzione del territorio e delle strutture, di formazione culturale e morale della zona!

Non bastano gli ammortizzatori sociali!

La Hag-Splendid di Andezeno (TO) si aggiunge alla Bekaert di Figline Valdarno (FI), all’Embraco di Chieri (TO), alle centinaia di aziende che, da un capo all’altro della penisola, il capitalista (individuo, società per azioni o fondo di investimento che sia) smembra, delocalizza o chiude. Ogni capitalista tiene aperte le aziende e investe solo se conta di ricavarne il massimo profitto, Continua a leggere