Tag Archives: crisi

Con questa crisi i vertici della Repubblica Pontificia mirano a chiudere completamente la breccia aperta nel sistema politico delle Larghe Intese dall’esito delle elezioni del 4 marzo 2018!

28 Gen
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 66 del (n)PCI

Comunicato CC 3/2021 – 27 gennaio 2021

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

La crisi del governo Conte non è un colpo di testa di Matteo Renzi, non è incomprensibile!

Con questa crisi i vertici della Repubblica Pontificia mirano a chiudere completamente la breccia aperta nel sistema politico delle Larghe Intese dall’esito delle elezioni del 4 marzo 2018!

Porre già in questi giorni al centro delle lotte, degli scioperi e delle mobilitazioni la protesta contro le misure antipopolari dei governi Conte, contro le speculazioni, le ingerenze e le pretese dell’UE e contro il riarmo e le guerre imposti dalla NATO!

Promuovere in aziende e zone d’abitazione la costituzione di Organismi Operai e Popolari e guidarli a far ingoiare a vertici della Repubblica Pontificia, a UE e a NATO il Governo di Blocco Popolare!

Con la crisi di governo i vertici della Repubblica Pontificia mirano a instaurare un governo più asservito del Conte 2 alla borghesia imperialista italiana (agli Agnelli-Elkann, ai Benetton e ad altri speculatori e criminali), all’UE e alla NATO. Il successo elettorale del M5S nelle elezioni del 4 marzo 2018 aveva aperto una breccia nel sistema politico delle Larghe Intese tra polo PD e Polo Berlusconi. Con il governo M5S-Lega di Salvini e poi con il governo M5S-PD di Zingaretti e Renzi il M5S si è sempre più arreso ai vertici della RP, a UE e NATO. Non ha sfruttato il successo del 4 marzo Continua a leggere

Con la borghesia imperialista non c’è futuro positivo per le masse popolari!

24 Lug
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 64 del (n)PCI
[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Il Consiglio dell’Unione Europea: l’elefante ha partorito il topolino!

Con la borghesia imperialista non c’è futuro positivo per le masse popolari!

Con una riunione del Consiglio dell’Unione Europea protratta dalla mattina di venerdì 17 all’alba di martedì 21 luglio, i capi di fatto dei 27 Stati dell’Unione Europea hanno messo a punto l’accordo per la costituzione di un fondo europeo (Fondo di Rilancio, Recovery Fund) di 750 miliardi di € (390 presi dalle entrate dell’UE e 360 da prestiti che la Commissione Europea chiederà al sistema finanziario internazionale). L’UE nel corso del 2021 distribuirà il fondo ai singoli Stati per finanziare misure che ognuno di essi realizzerà sotto stretto controllo UE e con le quali dovrebbe far fronte alla crisi economica, sanitaria, ambientale e sociale che sconvolge la vita di mezzo miliardo di uomini e donne. La novità del risultato consiste nel fatto che l’UE anziché sfasciarsi a causa della crisi generale in corso, ha per la prima volta dato il via a un progetto di finanziamento comunitario Continua a leggere

I nodi sono venuti al pettine!

24 Mag
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 64 del (n)PCI

Comunicato CC 17/2020 – 22 maggio 2020

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

I nodi sono venuti al pettine!

I tentativi dei capitalisti e delle loro autorità di ristabilire le condizioni del passato sono vani, ma saranno svariati e tormentosi. La “fase 2” è il primo.
Essi saranno tanto meno dolorosi quanto più rapidamente riusciremo a sviluppare una larga mobilitazione di masse popolari che si organizzano e costituiscono un proprio governo d’emergenza valorizzando quello che c’è di positivo tra gli esponenti della sinistra borghese di vecchio e di nuovo tipo.
Condizione indispensabile del rapido successo di quest’opera è il consolidamento e rafforzamento del nuovo Partito comunista italiano, baluardo contro le utopie interclassiste e le tendenze alla mobilitazione reazionaria delle masse popolari. Continua a leggere

NO al catastrofico corso delle cose!

27 Ago
(nuovo)PCI (nuovo)Partito comunista italiano

Comitato Centrale

Sito: www.nuovopci.it
e.mail: nuovopci@riseup.net

Delegazione

BP3  4, rue Lénine 93451 L’Île St Denis (Francia)
e.mail: delegazione.npci@riseup.net

Comunicato CC 18/2019 – 27 agosto 2019

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

NO al catastrofico corso delle cose!

Che fare?

Che le cose vanno male, che sull’umanità incombe una catastrofe prodotta dalle attività degli uomini stessi, è una realtà su cui vi è una larga convergenza di senso comune e di teorie, tanto la cosa è evidente. Evidente in tutti i campi delle relazioni sociali e della vita individuale, nelle relazioni internazionali e nella vita di ogni singolo paese: dalla devastazione del pianeta e l’inquinamento dell’ambiente, alla dissoluzione dei legami sociali; dalla distruzione dell’apparato produttivo agricolo e industriale in tutti i paesi imperialisti per un verso (le delocalizzazioni ne sono un’espressione esemplare), Continua a leggere

Valorizziamo i risultati della campagna elettorale!

28 Feb

Comunicato CC 02/2018 – 27 gennaio 2018

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Alla lotta senza tregua contro il governo dell’Unione Europea e della NATO, quale che sia il Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Pontificia!

Valorizziamo i risultati della campagna elettorale!

Nel Comunicato CC 13/2017 del 12 dicembre 2017 (Usare la campagna elettorale per fare avanzare la rivoluzione socialista!), abbiamo esposto gli obiettivi perseguiti nella campagna elettorale dai membri del (nuovo)PCI e da tutti quelli che condividono la concezione e la linea della Carovana del (n)PCI. Ora la campagna elettorale sta per finire e dobbiamo pensare al modo migliore di valorizzare il lavoro fatto e i risultati delle elezioni.

Due sono gli aspetti principali su cui noi comunisti dobbiamo fare il bilancio della campagna elettorale e del suo esito: sono quelli che più incideranno sul corso delle cose.

Uno è quanto e come i risultati elettorali incideranno sui contrasti tra i vertici della Repubblica Pontificia e Continua a leggere

Cosa succede negli USA? Cosa succede nell’UE? Cosa succede nel mondo? Cosa vogliamo far succedere?

11 Lug

Comunicato CC 13/2016 – 11 luglio 2016

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

L’uccisione dei poliziotti di Dallas e l’anticipata partenza del Presidente USA dal vertice della NATO in corso a Varsavia hanno richiamato su grande scala l’attenzione sulla crisi del sistema politico borghese USA e sulla crisi sociale che la determina. La decisione annunciata a Varsavia dal vertice NATO che le soldataglie della Comunità Internazionale dei gruppi europei, americani e sionisti (CI) continueranno a devastare l’Afghanistan, sottintende che la CI continuerà le guerre che ha in corso in Africa, in Asia e in America Latina Continua a leggere

Sei deciso a farla finita con la crisi del capitalismo? Vuoi fare la tua parte? Allora avanti con la rinascita del movimento comunista!

2 Gen

Comunicato CC 1/2014 – 1° gennaio 2014

 [Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Per un anno di lotte e di vittorie!

Dipende principalmente da noi comunisti dare una svolta al corso catastrofico delle cose che la borghesia e il clero hanno imposto all’umanità!

Il primo paese che romperà le catene della Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti europei, americani e sionisti mostrerà la strada e aprirà la via anche alle masse popolari di tutti gli altri paesi! Continua a leggere