Tag Archives: Controsemestre Popolare

Buttare in aria l’Unione Europea è possibile!

25 Giu

Comunicato CC 22/2014 – 25 giugno 2014

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Ai compagni e ai lavoratori che si preparano alla manifestazione di sabato
28 giugno

La via per farlo è costituire il Governo di Blocco Popolare!

L’esito delle elezioni europee di un mese fa ha mostrato che in Italia e in altri importanti paesi europei cresce tra le masse popolari l’indignazione contro i governi agenti dell’UE e contro la loro UE. Ha confermato che i gruppi imperialisti europei non potranno farsi forti del seguito popolare per imporsi agli altri gruppi imperialisti in lotta per la supremazia nel saccheggio del mondo.

In Italia la coalizione delle Larghe Intese, la coalizione dei partiti che, insieme o alternandosi tra loro ma sistematicamente complici, negli ultimi venti anni hanno governato il paese, ha perso più di 4 milioni di elettori Continua a leggere

Avviso ai naviganti 41 – Il Controsemestre popolare

18 Apr

18 aprile 2014

(Scaricate il testo in versione Open Office, PDF o Word )

Dalla protesta contro il corso delle cose e dalla lotta contro la borghesia e il clero che lo impongono, alla mobilitazione e organizzazione delle masse popolari perché costituiscano un loro governo d’emergenza!

Giorgio Cremaschi – Ross@, Confederazione Usb, Confederazione Cobas, Rete 28 Aprile – Cgil, Rete dei Comunisti, Sinistra Anticapitalista, Militant – Rete Noi Saremo Tutto hanno convocato per mercoledì 23 aprile un incontro a Roma per “definire la piattaforma e il percorso del Controsemestre popolare” contro l’UE, di cui il governo italiano Renzi-Berlusconi assume dall’inizio del prossimo luglio la presidenza semestrale, succedendo secondo la turnazione abituale al governo greco (già questo la dice lunga sul ruolo effettivo della presidenza di cui il governo Renzi-Berlusconi fa grande uso nella sua campagna per arraffare voti nelle elezioni europee del 25 maggio). In appendice riportiamo il testo integrale dell’invito diffuso dai sette organismi promotori dell’incontro a cui sollecitiamo organismi politici, Organizzazioni Operaie delle aziende capitaliste e Organizzazioni Popolari delle aziende pubbliche, territoriali o tematiche a mandare delegati Continua a leggere