Tag Archives: Avviso ai naviganti

Avviso ai naviganti 57

24 Nov

24 novembre 2015


(Scaricate il testo in versione Open Office, PDF o Word )

Sullo stato d’emergenza instaurato nei paesi europei e la nostra lotta

Riflessioni

Per mettersi in contatto con il Centro del (n)PCI senza essere individuati e messi sotto controllo dalle Forze dell’Ordine borghese, una via consiste nell’usare TOR [vedere
http://www.nuovopci.it/corrisp/risp03.html ], aprire una casella email con TOR e inviare da essa a una delle caselle del Partito i messaggi criptati con PGP e con la chiave pubblica del Partito [vedere
http://www.nuovopci.it/corrisp/risp03.html ].

Le istruzioni per l’uso di TOR e di PGP sono state recentemente aggiornate. Una versione più semplice delle precedenti è ora disponibile in
http://www.nuovopci.it/corrisp/risp03.html

Le reazioni agli attentati compiuti in Francia nei giorni scorsi hanno una volta ancora confermato che in politica la sinistra borghese è il braccio sinistro della borghesia imperialista e del suo clero. Essa si è spesa principalmente nel diabolizzare gli autori degli “attentati terroristici”, quindi nell’assecondare se non promuovere e organizzare l’aggregazione delle masse popolari attorno alle autorità dei paesi imperialisti in nome della “guerra al terrorismo”, aggregazione che è l’obiettivo che i gruppi imperialisti si ripromettono di raggiungere Continua a leggere

Annunci

Avviso ai naviganti 33 – Gramsci e la Guerra Popolare Rivoluzionaria di Lunga Durata

3 Nov

1° novembre 2013

(Scaricate il testo in versione Open Office, PDF o Word )

Quale è la forma della rivoluzione socialista nel nostro paese e, di conseguenza, quale è la natura del Partito comunista che la deve promuovere e guidare sono questioni di grande attualità nel nostro paese, in queste settimane. Proprio grazie all’influenza e al seguito che avevano tra le masse popolari, i vari gruppi ed esponenti della sinistra borghese e i gruppi economicisti che limitano l’attività delle masse popolari alle lotte (in prima istanza non importa se tanto o poco combattive e militanti) rivendicative e alle proteste, stanno bruciando il loro prestigio che hanno ereditato. Hanno dimostrato e stanno confermando nella pratica la loro incapacità di guidare le masse a porre fine al marasma della crisi generale del capitalismo. Individui e gruppi che vogliono essere comunisti sono quindi in maggiore fermento del solito e pullulano riunioni, convegni, iniziative, dibattiti e congressi per costituire organismi comunisti e per “unire i comunisti”. Continua a leggere

Noi, Ciro Brescia e Costamasnaga123

7 Ott

1. Reazione di Costamasnaga123 ad AaN 29 (03.10.2013)

03.10.2013

FAi il piacere, per quanto io seguo questi scritti anche se non ho mai risposta, ne seguo quello che di buono promulgano Continua a leggere

Commento di Larobe all’Avviso ai naviganti 28 e la nostra risposta

6 Set

Larobe

 Sarebbe utile non alimentare divisioni disquisendo sul riformismo/concertazione (di cui forse tutti gli interlocutori, in passato, sono rimasti -in buona fede- vittime). Nei comunicati sia di npci, carc e Isckra Lab. trovo coincidenza di obiettivi. Anche la questione dell’interclassismo è un un aspetto marginale, una variabile contingente dettata dal momento, di crisi.

La STRADA da percorrere è il punto fondamentale: a leggerle a me sono parse condivisibili entrambe le impostazioni; c’è da capire quale, da un punto di vista operativo, sia la più efficace nel momento attuale e oggettivamente realizzabile. Quanto afferma Iskra Lab. non è “propedeutico”, in effetti, (sia pure viziato da apparente concertazione) ai futuri sviluppi prospettati da npci-carc? (Governo di blocco popolare, ecc.). Mi sembra che decenni di abile distruzione della coscienza di classe richiedano un tempo non brevissimo per ricostruire un minimo le coscienze imborghesite dei più, specie dei più giovani, cresciuti a pane e consumismo.

Una cosa è certa: se anche chi si sta impegnando in questa (nuova) lotta si sofferma sui motivi di divisione e non di unione (lo scopo), allora non c’è speranza.

Saluti

 ________________________

Saluti, compagna. Siamo contenti che sei intervenuta nel dibattito. Le acque stagnanti sono dannose Continua a leggere

Avviso ai naviganti 25 – Ancora l’Iribus c’è! … Ma c’è o non c’è?

23 Ago

23.08.2013

 I compagni del CRO hanno letto l’Avviso ai Naviganti 24Vincere la battaglia per la riapertura dell’Irisbus! di tre giorni fa e sulla Pagina Facebook del CRO – https://www.facebook.com/resistenza.operaia hanno scritto il loro commento

Analisi, a dir poco, fantasiosa, per quanto riguarda la Irisbus. Per non parlare della proposta. La realtà non si modifica manipolando i fatti … per questo invitiamo il Nuovo Pci ad un confronto pubblico.

E vada per il pubblico confronto … Continua a leggere

Avviso ai naviganti 20

11 Lug

11 luglio 2013

(Scaricate il testo in versione Open Office, PDF o Word )

Per i compagni decisi a diventare Stato Maggiore della rivoluzione socialista

Riflessioni sull’Assemblea del 4 luglio a Napoli – “Ricostruiamo Napoli e la Campania! Bonifica e Lavoro ora! Invertiamo la rotta!”

 

L’Assemblea del 4 luglio a Napoli è stata un passo promettente sulla via di far diventare la lotta dei lavoratori delle Aziende Partecipate e la lotta dei disoccupati, cioè potenzialmente di molte decine di migliaia di lavoratori di Napoli e provincia, componenti del movimento che in tutto il paese mira a mobilitare e organizzare su larga scala le masse popolari perché costituiscano un loro governo d’emergenza, il Governo di Blocco Popolare. Questa è anche la via per assicurare il successo degli obiettivi particolari che i lavoratori delle AP, i disoccupati e i membri dei comitati ambientalisti di Napoli e della Campania si propongono. Continua a leggere

Lenin – Sull’imposta in natura (Importanza della nuova politica e sue condizioni)

3 Mag

Avviso ai naviganti 17

(Scaricate il testo in versione PDF, Open Office o Word )

 

1° maggio 2013

Presentazione

In occasione di questo Primo Maggio offriamo in lettura l’opuscolo di Lenin Sull’imposta in natura.

Questo testo di Lenin è attuale come guida e modello di analisi concreta, cioè fatta usando il materialismo dialettico come metodo di conoscenza, di una situazione concreta. Continua a leggere