Far montare tra le masse popolari la mobilitazione e le proteste contro i vertici della Repubblica Pontificia e la Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti

9 Feb

(nuovo)Partito comunista  italiano

Leggi La Voce 66 del (nuovo)PCI

Comitato Centrale

Sito: www.nuovopci.it
e.mail: nuovopci@riseup.net

Delegazione

BP3  4, rue Lénine 93451 L’Île St Denis (Francia)
e.mail: delegazione.npci@riseup.net

Comunicato CC 5/2021 – 7 febbraio 2021

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Far montare tra le masse popolari la mobilitazione e le proteste contro i vertici della Repubblica Pontificia e la Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti UE, USA e sionisti che tentano di ristabilire in Italia un governo delle Larghe Intese tra Polo PD e Polo Berlusconi, il governo Draghi!

I governi delle Larghe Intese tra Polo PD e Polo Berlusconi hanno governato l’Italia da più di trent’anni a questa parte. Per loro natura, se riprendono in mano il paese, non possono che continuare l’opera nefasta che hanno fatto negli anni passati. Hanno eliminato o rosicchiato molte delle conquiste che le masse popolari avevano strappato alla borghesia quando il movimento comunista era forte nel mondo, nel corso della prima ondata mondiale della rivoluzione proletaria (1917-1976). Lungo è l’elenco: dalla giusta causa per i licenziamenti individuali (art. 18 dello Statuto dei Lavoratori abolito dal governo Renzi), al Servizio Sanitario Nazionale, alle pensioni, alle Case Popolari, all’istruzione pubblica di qualità. Hanno privatizzato gran parte del comparto pubblico Continua a leggere

Opporsi a tutti i costi alla soluzione Draghi della crisi di governo!

3 Feb
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 66 del (n)PCI

Comunicato CC 4/2021 – 3 febbraio 2021

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

I vertici della Repubblica Pontificia cercano di restaurare il sistema delle Larghe Intese
Mario Draghi è il loro uomo

Opporsi a tutti i costi alla soluzione Draghi della crisi di governo!

Per comprendere il senso degli avvenimenti e delle mosse dei vari attori della crisi di governo in corso in questi giorni e intervenire in modo adeguato a promuovere l’avanzamento della rivoluzione socialista, i comunisti devono inquadrarli nelle condizioni generali della lotta tra le classi in Italia e nel mondo. Continua a leggere

Con questa crisi i vertici della Repubblica Pontificia mirano a chiudere completamente la breccia aperta nel sistema politico delle Larghe Intese dall’esito delle elezioni del 4 marzo 2018!

28 Gen
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 66 del (n)PCI

Comunicato CC 3/2021 – 27 gennaio 2021

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

La crisi del governo Conte non è un colpo di testa di Matteo Renzi, non è incomprensibile!

Con questa crisi i vertici della Repubblica Pontificia mirano a chiudere completamente la breccia aperta nel sistema politico delle Larghe Intese dall’esito delle elezioni del 4 marzo 2018!

Porre già in questi giorni al centro delle lotte, degli scioperi e delle mobilitazioni la protesta contro le misure antipopolari dei governi Conte, contro le speculazioni, le ingerenze e le pretese dell’UE e contro il riarmo e le guerre imposti dalla NATO!

Promuovere in aziende e zone d’abitazione la costituzione di Organismi Operai e Popolari e guidarli a far ingoiare a vertici della Repubblica Pontificia, a UE e a NATO il Governo di Blocco Popolare!

Con la crisi di governo i vertici della Repubblica Pontificia mirano a instaurare un governo più asservito del Conte 2 alla borghesia imperialista italiana (agli Agnelli-Elkann, ai Benetton e ad altri speculatori e criminali), all’UE e alla NATO. Il successo elettorale del M5S nelle elezioni del 4 marzo 2018 aveva aperto una breccia nel sistema politico delle Larghe Intese tra polo PD e Polo Berlusconi. Con il governo M5S-Lega di Salvini e poi con il governo M5S-PD di Zingaretti e Renzi il M5S si è sempre più arreso ai vertici della RP, a UE e NATO. Non ha sfruttato il successo del 4 marzo Continua a leggere

Celebriamo il Centenario della fondazione del primo PCI consolidando e rafforzando il nuovo PCI e facendo avanzare la rivoluzione che farà dell’Italia un nuovo paese socialista!

20 Gen
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 66 del (n)PCI

Comunicato CC 2/2021 – 21 gennaio 2021

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Nel Centenario della fondazione del primo PCI – gli insegnamenti della sua esperienza applicati dal nuovo PCI

Celebriamo il Centenario della fondazione del primo PCI consolidando e rafforzando il nuovo PCI e facendo avanzare la rivoluzione che farà dell’Italia un nuovo paese socialista!

Cento anni fa, il 21 gennaio 1921, in Italia su impulso dell’Internazionale Comunista venne costituito il primo Partito Comunista Italiano. Per settant’anni esso fu un protagonista della vita politica e sociale del nostro paese: tanto grande era il suo ruolo tra le masse popolari che anche la classe dominante non poteva prescindere da esso. Formalmente si sciolse nel Congresso di Rimini iniziato il 31 gennaio 1991 che diede vita al PRC e al PDS (Partito Democratico della Sinistra). Tuttavia la svolta che lo trasformò da capofila di un potere antagonista al potere della borghesia imperialista in una componente imprescindibile della Repubblica Pontificia ebbe i suoi prodromi nella linea adottata nel 1944 dal PCI guidato da Palmiro Togliatti (la “svolta di Salerno”); si sviluppò alla fine degli anni ’40 (dopo la vittoria della Resistenza il 25 aprile 1945 e l’inizio della ricostruzione; venne ufficialmente consacrata dal suo VIII Congresso (dicembre 1956) successivo alla svolta imboccata dal Partito Comunista dell’Unione Sovietica Continua a leggere

Cosa insegna a noi quello che sta succedendo negli USA?

7 Gen
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 66 del (n)PCI

Comunicato CC 1/2021 – 6 gennaio 2021

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Come andrà a finire negli USA?

Questa è in queste ore in Italia la domanda che si pongono tutti i perdigiorno e la domanda che diffondono tutti i professionisti del sistema di diversione delle masse popolari dalla lotta di classe e di intossicazione delle menti e dei cuori dei lavoratori. Questi professionisti e i perdigiorno al loro seguito danno l’una o l’altra delle mille risposte che si possono dare, tirando a indovinare, attendono l’esito degli scontri in atto.

Ma la domanda che dobbiamo porci noi comunisti e che deve porsi chi con spirito pratico vuole porre fine al corso catastrofico delle cose che la borghesia imperialista impone alle masse popolari del nostro paese, è

Cosa insegna a noi quello che sta succedendo negli USA?

Molti più volte hanno chiesto a noi propugnatori del Governo di Blocco Popolare come riusciremo a fare ingoiare ai vertici della Repubblica Pontificia la costituzione del GBP. Ecco, gli avvenimenti in corso negli USA Continua a leggere

Facciamo del 2021 l’anno del balzo in avanti nel consolidamento e rafforzamento del nuovo PCI!

4 Gen

Comunicato CC 33/2020 – 31 dicembre 2020

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

 

Nel centenario della fondazione del primo PCI (21 gennaio 1921)

La rivoluzione socialista avanza!

Facciamo del 2021 l’anno del balzo in avanti nel consolidamento e rafforzamento del nuovo PCI!

La rivoluzione socialista in Europa non può essere altro che l’esplosione della lotta di massa di tutti gli oppressi e di tutti i malcontenti. Una parte della piccola borghesia e degli operai arretrati vi parteciperanno inevitabilmente – senza una tale partecipazione non è possibile una lotta di massa, non è possibile nessuna rivoluzione – e porteranno nel movimento, non meno inevitabilmente, i loro pregiudizi, le loro fantasie reazionarie, le loro debolezze

Continua a leggere

Avviso ai naviganti 103

27 Dic
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 66 del (n)PCI

Avviso ai naviganti 103

[Scaricate il testo dell’avv. ai naviganti in Open Office / Word ]

27 dicembre 2020 – Celebriamo il 2021, anno del centenario della fondazione del primo PCI (21 gennaio 1921 – 21 gennaio 2021), il partito di Antonio Gramsci, consolidando e rafforzando il (nuovo)PCI e promuovendo la rinascita del movimento comunista cosciente e organizzato.

 

Non esitare, la rivoluzione socialista ha bisogno anche di te!

Ogni lavoratore, ogni giovane, donna e anziano delle masse popolari italiane e immigrate è in grado di contribuire alla rivoluzione socialista, che è l’opera più nobile a cui dedicarsi e dà un senso alla vita di ognuno:

– arruolarsi nel (n)PCI e costituire Comitati di Partito clandestini

– partecipare al fronte delle forze popolari

– formare organismi operai e popolari di azienda, territoriali e tematici

aiutare il (n)PCI e le organizzazioni operaie e popolari. Continua a leggere

Per trasformare il mondo e porre fine al catastrofico corso delle cose, bisogna avere il coraggio di avanzare e di vincere!

7 Dic

Comunicato CC 32/2020 – 5 dicembre 2020

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Agli esponenti e agli eletti del M5S

Ai comunisti

 

Il M5S fino al 4 marzo 2018 ha dato voce al malcontento, all’insofferenza e all’indignazione di larga parte delle masse popolari contro il corso delle cose Continua a leggere

La Voce n. 66

4 Dic
La Voce n. 66
in formato PDFFormato Open OfficeFormato Word

Indice degli articoli:

I comunisti all’opera per trasformare il mondo!

I quattro sviluppi più importanti per far avanzare la rivoluzione socialista in corso


A proposito del M5S


Due mondi antagonisti


Il Vaticano


I comunisti al lavoro nei sindacati guidandosi con la concezione comunista


Far nazionalizzare le aziende e i settori che i capitalisti hanno condannato a morte lenta o a delocalizzazione?


Fare leva sulla forza degli operai organizzati
per tenere aperte e in funzione le aziende che i capitalisti vogliono chiudere, delocalizzare o ridurre


Lettera di una compagna del Partito dei CARC alla redazione di La Voce

Whirlpool di Napoli – Un aggiornamento e una prospettiva


La base di classe del nuovo potere


Creare i nuovi soviet che prendano il potere!

I Consigli di Fabbrica degli anni ’70 e alcune lezioni per i comunisti di oggi


Scioperi spontanei dopo la rottura il 7 ottobre 2020 delle trattative contrattuali


Parole d’ordine


La situazione internazionale e il nostro compito


La crisi dei gruppi imperialisti USA e del loro complesso militare-industriale-finanziario e la rinascita del movimento comunista negli USA


Farla finita con l’Unione Europea


L’alternativa non è tra MES e Recovery Fund
Estratti e integrazioni del Comunicato CC n. 15 del 22 aprile 2020


La pandemia e il Debito Pubblico

La pandemia e i primi paesi socialisti

Il partito comunista e la rinascita del movimento comunista cosciente e organizzato


I comunisti devono unirsi nel partito comunista


 

La lotta contro l’attendismo

Lenin

Stalin


Lezioni di tattica comunista


Il progresso scientifico rende indispensabile instaurare il socialismo


Gli insegnamenti di un Comitato di Partito


I comunisti e la gestione delle relazioni personali: alcuni approfondimenti


Sulla direzione complessiva


 

Mobilitiamo i giovani delle masse popolari per instaurare il socialismo!


Locandina del (nuovo)PCI in formato PDF
Celebriamo il centenario della fondazione del primo PCI (21 gennaio 1921 – 21 gennaio 2021), il partito di Antonio Gramsci
Usiamo gli insegnamenti dell’esperienza del primo PCI per il consolidamento e il rafforzamento del (nuovo)PCI e la rinascita del movimento comunista cosciente e organizzato
Stampa, diffondi, affiggi!


Analisi della fase e compiti dei comunisti oggi
Olga B. – Note critiche sul forum di Ragioni e Conflitti
Supplemento a La Voce 65, disponibile su www.nuovopci.it

Da Napoli a Torino, da Milano a Roma, esplode la protesta delle masse popolari contro il governo Conte 2 asservito alla Confindustria e ai gruppi finanziari!

29 Ott
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 65 del (n)PCI

Comunicato CC 31/2020 – 29 ottobre 2020

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Da Napoli a Torino, da Milano a Roma, esplode la protesta delle masse popolari contro il governo Conte 2 asservito alla Confindustria e ai gruppi finanziari!

Operai in lotta ovunque: dai metalmeccanici, alla logistica, ai servizi: la mobilitazione si allarga!

Whirlpool è l’evento sintetico dello scontro di classe in corso!

Che la protesta prenda la via della costruzione di un’alternativa politica e sociale al sistema della borghesia imperialista, causa del catastrofico corso delle cose!

Il sistema politico e sociale della borghesia è in sfacelo. Dobbiamo sviluppare il potere delle masse popolari organizzate! Il malcontento, l’insofferenza e l’indignazione delle masse popolari esplodono in rivolte. È principalmente un segnale positivo. I fatti di Napoli 23 e 24 ottobre e del 26 ottobre a Torino si ripeteranno: la repressione non basterà a soffocare l’esplosione. Continua a leggere