Combattere contro le Larghe Intese

8 Mag
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi la Voce n. 58 del (n)PCI

Comunicato CC 7/2018 – 8 maggio 2018

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

I miasmi della Repubblica Pontificia in putrefazione

Rompere con l’incertezza dei capi del M5S e mobilitare nelle piazze e nelle strade proteste contro i vertici della Repubblica Pontificia!

Accumulare forze per la costituzione di un governo d’emergenza delle masse popolari organizzate, il Governo di Blocco Popolare!

 

I vertici della Repubblica Pontificia hanno tirato in lungo per più di due mesi il teatrino delle consultazioni al Quirinale. Non hanno osato e ancora non osano installare apertamente un governo delle Larghe Intese da Berlusconi a Renzi che proceda nella devastazione del paese e Continua a leggere

Annunci

Aux communistes français

6 Mag

Communiqué du Comité Central du (nouveau)Parti communiste italien

Télécharger le Communiqué – Libre OfficeWord

5 Mai 2018

 Aux communistes français

Le (nouveau)Parti communiste italien salue la résistance des travailleurs français. Résistance face à l’attaque que le gouvernement des groupes impérialistes français, dirigé par Emmanuel Macron, a lancé contre les conquêtes arrachées par les travailleurs français lors de la première vague de la révolution prolétarienne. Le (n)Pci souhaite aux travailleurs français qu’ils réussissent à passer de la résistance/défense à l’attaque et qu’ils avancent dans la lutte jusqu’à arriver à la mise en place du socialisme. Pour contribuer à cette transformation, nous partageons avec vous la traduction d’un article adressé aux lecteurs italiens, paru dans le numéro de mai de Resistenza, mensuel du Parti des CARC (Italie).

EiLE
Édition en Langues Étrangères
Sommaire

 

Edition in Foreign Language
Contents

 

Ediciones en lenguas extranjeras
Sumario

 Luttes des classes en France

Que les travailleurs français réussissent à passer de la défense à l’attaque!

La bourgeoisie impérialiste française a lancé une attaque généralisée, Continua a leggere

Arruolatevi nel Partito comunista per instaurare il socialismo

5 Mag
Visita il sito del (n)PCI

 

Vai al Blog del (n)PCI Leggi la Voce n. 58 del (n)PCI

Comunicato CC 6/2018 – 5 maggio 2018 Bicentenario della nascita di Karl Marx, il fondatore della scienza delle attività con le quali gli uomini hanno fatto e fanno la loro storia e del movimento comunista cosciente e organizzato

 [Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

La Repubblica Pontificia mostra proprio in questi giorni le vergogne della sua putrefazione. Per porvi fine c’è un’unica via: far avanzare passo dopo passo la rivoluzione socialista fino a instaurare il socialismo.

Arruolatevi nel Partito comunista per instaurare il socialismo

La lettera di un membro del (nuovo) Partito comunista italiano dall’interno delle istituzioni della Repubblica Pontificia

“Il Partito del proletariato rivoluzionario deve avere occhi e orecchie dappertutto, membri e organismi che in ogni angolo e in ogni istituzione della società fanno la loro parte nella rivoluzione in corso che approderà all’instaurazione del socialismo”. Così, parafrasiamo le sue parole, scriveva Lenin nel 1902 nel Che fare?, l’opera con cui ha fatto fare un salto in avanti alla rivoluzione che nel 1917 approdò alla fondazione del primo paese socialista.

La crisi del sistema politico della borghesia batte il suo pieno. La Corte Pontificia, i gruppi imperialisti europei, USA e sionisti e gli altri mandanti del Presidente della Repubblica non osano affidare l’incarico di formare il governo al M5S vincitore delle elezioni che i vertici della Repubblica Pontificia avevano infine dovuto convocare. Questo torna a onore del M5S: Continua a leggere

Di Maio e Salvini si imbellettano, in gara a chi piace di più ai padroni della Repubblica Pontificia in putrefazione

14 Apr

Comunicato CC 5/2018 – 14 aprile 2018

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Protestiamo con ogni mezzo contro l’immondo spettacolo dei vertici della Repubblica Pontificia!

 

Fa scena la troupe dei vegliardi mafiosi Napolitano e Mattarella, protagonisti 25 anni fa dell’accordo Stato-Mafia che portò Berlusconi al governo. Intanto le squadracce e le squadriglie NATO, USA e sioniste usano alla chetichella il nostro paese per colpire in Siria e minacciare e ricattare gli altri paesi oppressi.

Cinque anni fa, nel marzo 2013 Beppe Grillo aveva convocato davanti a Montecitorio gli elettori del M5S a protestare contro i vertici della Repubblica Pontificia che negavano l’incarico di formare il governo ai vincitori delle elezioni del 24 e 25 febbraio 2013. Beppe Grillo revocò la manifestazione quando i Carabinieri minacciarono di arrestarlo. A cinque anni di distanza Di Maio invece di chiamare in piazza gli elettori del M5S e gli altri oppositori dei governi delle Larghe Intese, cerca di convincere i vertici della Repubblica Pontificia che lui servirà fedelmente Continua a leggere

La Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti UE, USA e sionisti fa valere … la necessità … di scorazzare liberamente in tutto il mondo … Sotto la sua direzione non c’è limite alla devastazione del pianeta…

7 Apr

 

Comunicato CC 4/2018 – 7 aprile 2018

 

 

Alla guerra imperialista opponiamo la rinascita del movimento comunista e la rivoluzione socialista!

 

 

La Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti UE, USA e sionisti fa valere nel campo delle relazioni internazionali la necessità dei gruppi imperialisti di scorazzare liberamente in tutto il mondo ognuno per valorizzare il suo capitale. Sotto la sua direzione non c’è limite alla devastazione del pianeta e all’abbrutimento degli esseri umani!

 

 

La Federazione Russa di Putin è diventata il bersaglio della Comunità Internazionale perché è abbastanza forte da impedire al governo USA di dispiegare senza timore, liberamente tutta la sua potenza militare contro ogni paese che non si piega alle necessità del sistema imperialista mondiale.

 

 

Questa è in sintesi al momento la chiave per comprendere gli sviluppi possibili delle relazioni internazionali e decidere la nostra linea di condotta.

 

Da quando, a seguito dell’esaurimento della prima ondata mondiale della rivoluzione Continua a leggere

Promuovere in tutto il paese vaste, ripetute, numerose e diffuse manifestazioni di piazza e pronunciamenti fino a indurre i vertici della Repubblica Pontificia a rispettare i risultati delle elezioni e affidare l’incarico di formare il governo al capo della lista che ha vinto le elezioni!

30 Mar

Comunicato CC 3/2018 – 29 marzo 2018

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Le masse popolari e il futuro governo Di Maio: valorizzare i risultati delle elezioni del 4 marzo!

Con le elezioni del 4 marzo le masse popolari hanno anzitutto manifestato un diffuso rigetto di tutti i gruppi e gli esponenti del sistema politico delle Larghe Intese che da anni si alternano al governo per attuare il programma comune della borghesia imperialista, patrocinato dall’Unione Europea, dalla BCE, dalla NATO e dalla Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti europei, USA e sionisti. Il programma comune è il programma della miseria per le masse e dell’arricchimento per finanzieri, speculatori e corrotti, dell’eliminazione delle conquiste e dei diritti dei lavoratori, dei licenziamenti e della disoccupazione neanche compensati da decenti ammortizzatori sociali, della graduale liquidazione dell’apparato produttivo, della riduzione del sistema sanitario nazionale, dell’istruzione pubblica, delle pensioni e del sistema di sicurezza sociale, della privatizzazione dei servizi pubblici, Continua a leggere

Valorizziamo i risultati della campagna elettorale!

28 Feb

Comunicato CC 02/2018 – 27 gennaio 2018

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Alla lotta senza tregua contro il governo dell’Unione Europea e della NATO, quale che sia il Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Pontificia!

Valorizziamo i risultati della campagna elettorale!

Nel Comunicato CC 13/2017 del 12 dicembre 2017 (Usare la campagna elettorale per fare avanzare la rivoluzione socialista!), abbiamo esposto gli obiettivi perseguiti nella campagna elettorale dai membri del (nuovo)PCI e da tutti quelli che condividono la concezione e la linea della Carovana del (n)PCI. Ora la campagna elettorale sta per finire e dobbiamo pensare al modo migliore di valorizzare il lavoro fatto e i risultati delle elezioni.

Due sono gli aspetti principali su cui noi comunisti dobbiamo fare il bilancio della campagna elettorale e del suo esito: sono quelli che più incideranno sul corso delle cose.

Uno è quanto e come i risultati elettorali incideranno sui contrasti tra i vertici della Repubblica Pontificia e Continua a leggere