Archivio | Avviso ai naviganti RSS feed for this section

Avviso ai naviganti 96

26 Dic

26 dicembre 2019

(Scaricate il testo in versione Open Office o Word)

Per il nuovo anno – Stalin ai comunisti italiani

Sull’unità dei comunisti per far avanzare la rivoluzione fino all’instaurazione del socialismo

La crisi del capitalismo si aggrava nel nostro paese in ogni campo: dalla crisi economica, alla crisi ecologica, al nichilismo culturale, all’abbrutimento morale, all’ingovernabilità politica con l’asservimento all’UE e alla NATO. Il corso delle cose diventa più favorevole alla rivoluzione socialista. Il compito di noi comunisti è far avanzare la rivoluzione delle masse popolari verso l’instaurazione del socialismo. Due sono i fronti della nostra lotta.

1. Elevare ed estendere Continua a leggere

 Avviso ai naviganti 94 – Viva il 70° anniversario della proclamazione della Repubblica Popolare Cinese!

30 Set

 

1° ottobre 2019

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Viva il 70° anniversario della proclamazione della Repubblica Popolare Cinese!

Essa risuonò in tutto il mondo come appello alla riscossa per i popoli di tutti i paesi oppressi e inferse un grave colpo al sistema imperialista mondiale!

Il marxismo-leninismo-maoismo è il terzo superiore stadio, dopo il marxismo e il marxismo-leninismo, della scienza delle attività con le quali gli uomini hanno fatto e fanno la loro storia, guida indispensabile oggi dei comunisti che promuovono e dirigono la rivoluzione socialista!

Il maoismo è il maggiore contributo che la rivoluzione cinese ha dato al mondo!

Nella piazza Tienanmen a Pechino settanta anni fa Mao Tse-tung (Mao Zedong), capo del Partito Comunista Cinese (PCC) e presidente del governo popolare centrale, proclamò la fondazione della Repubblica Popolare Cinese (RPC). Come disse Mao nella Proclamazione del governo popolare centrale che lesse quel giorno nella piazza, l’intervento delle forze armate dell’imperialismo USA non era riuscito a rovesciare le sorti della guerra: la guerra di liberazione nazionale era sostanzialmente vinta, le armate di Chiang Kai-shek erano in fuga su tutti i fronti. Iniziava la costruzione della nuova Cina.

L’instaurazione della RPC fu uno dei grandi risultati della prima ondata della rivoluzione proletaria mondiale (1917-1976) sollevata nelle classi sfruttate

Continua a leggere

Avviso ai naviganti 93 – Lettera aperta a Fosco Giannini

16 Set
(n)PCI (nuovo)Partito comunista italiano

  Comitato Centrale
Sito: www.nuovopci.it
e.mail: nuovopci@riseup.net
  Delegazione
BP3  4, rue Lénine   93451 L’Île St Denis (Francia)
e.mail: delegazione.npci@riseup.net

16 settembre 2019

(Scaricate il testo in versione Open Office o Word )

Lettera aperta a Fosco Giannini, responsabile Dipartimento Esteri PCI

Caro compagno,

ho letto con interesse il tuo articolo del 20 agosto scorso, Sul movimento comunista dell’UE: analisi del passato, stato delle cose e compiti per ora e per il domani . In esso ti rivolgi a tutti quelli che in Italia si considerano comunisti e in effetti tratti temi che ci riguardano tutti. In sintesi, tu sostieni 1. che, tolta l’Europa, nel resto del mondo nonostante la caduta dell’URSS siamo in una fase di “tenuta, consolidamento e sviluppo del movimento comunista”, di “vitalità e centralità politica e sociale di tanti partiti comunisti nel mondo extra UE”: a conferma citi in primo luogo il Partito Comunista Cinese (PCC) e la Repubblica Popolare Cinese (RPC); 2. che la crisi del movimento comunista nei paesi europei deriva dall’adozione nel 1976 dell’Eurocomunismo (Enrico Berlinguer) e che per ognuno dei partiti comunisti la crisi è tanto più grave quanto più strettamente il partito ha aderito all’Eurocomunismo e vi è rimasto ancorato. E dimostri la tua seconda tesi riportando la successione temporale dei risultati elettorali di vari partiti comunisti dell’UE e nei casi del PCI e del PCF anche quella dei loro iscritti.

Continua a leggere

Le “buone ragioni” del disertore

19 Ago
(n)PCI(nuovo)Partito comunista italiano

Comitato Centrale
Sito: www.nuovopci.it
e.mail: nuovopci@riseup.net

Delegazione
BP3  4, rue Lénine   93451 L’Île St Denis (Francia)
e.mail: delegazione.npci@riseup.net


Avviso ai naviganti 92

19 agosto 2019

(Scaricate il testo in versione Open Office o Word )

Nei paesi imperialisti la rivoluzione socialista vince solo se i comunisti la conducono come una guerra popolare rivoluzionaria. Come le altre guerre, anche la GPR ha i suoi disertori.

Dopo che con l’Avviso ai naviganti del 15 agosto il CC del (n)PCI ha annunciato che Angelo D’Arcangeli e Chiara De Marchis hanno disertato il Centro clandestino del Partito contravvenendo al loro impegno e alle indicazioni del CC del Partito, Angelo ha diffuso (https://youtu.be/48O61zS7LgI) un messaggio filmato in cui espone le “buone ragioni” della diserzione sua e di sua moglie. Il messaggio che giustifica la diserzione trova e troverà buona accoglienza da parte di quelli che si professano comunisti, ma concepiscono la militanza nel partito comunista come un lavoro a tempo libero, come un lavoro solo di opposizione Continua a leggere

Avviso ai naviganti 91

15 Ago
Visita il sito del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 62 del (n)PCI

 

15 agosto 2019

(Scaricate il testo in versione Open Office o Word )

Un esercito che combatte per una giusta causa e impara dalla sue sconfitte
è destinato a vincere!

Le lezioni del fallimento dell’operazione di rafforzamento del Centro clandestino del (n)Partito comunista italiano, che all’inizio dell’anno con orgoglio e gioia abbiamo annunciato ai comunisti e a tutti quelli che non accettano di subire il catastrofico corso delle cose imposto dalla borghesia imperialista.

I compagni Angelo D’Arcangeli e Chiara De Marchis che con generosità e slancio in gennaio si erano arruolati nel Centro clandestino del Partito non hanno avuto la forza di persistere nel loro impegno e hanno abbandonato il posto di lotta che avevano occupato, nonostante l’indicazione contraria del CC che li ha esortati a persistere, certo che avremmo risolto le difficoltà che il nuovo ruolo aveva suscitato in ognuno dei due compagni e superato i problemi che la loro integrazione nel Centro clandestino aveva messo in luce. Continua a leggere

Nessuna tolleranza per calunniatori e infiltrati! – Combattere energicamente i seminatori di calunnie!

11 Giu
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 61 del (n)PCI

Avviso ai naviganti 89

11 giugno 2019

A ogni persona che ha capito che per porre fine al corso catastrofico delle cose che la borghesia imperialista impone alle masse popolari del nostro paese e al mondo, occorre instaurare il socialismo!

A ogni persona che ha a cuore la rinascita del movimento comunista cosciente e organizzato!

A ogni comunista che ha a cuore l’unità dei comunisti!

Nessuna tolleranza per calunniatori e infiltrati!

Combattere energicamente i seminatori di calunnie!

Esigere da ogni persona che lancia voci infamanti, come quella di essere pagati dai Servizi Segreti della Repubblica Pontificia o di altro Stato borghese, che indichi chiaramente e pubblicamente su cosa basa la sua accusa o la ritiri pubblicamente e faccia autocritica per aver fatto ricorso alla denigrazione invece di affrontare in modo chiaro e costruttivo le divergenze nel bilancio della prima ondata della rivoluzione proletaria (1917-1976), nell’analisi del corso delle cose o nella linea da seguire.

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato il Comunicato rapido che riportiamo qui appresso. L’autore si ostina a non ritirare la sua calunnia. Il Partito Comunista di Marco Rizzo, per conto del quale Roberto Pano è stato candidato nel collegio uninominale del Senato di Termoli (Molise) per le elezioni del 4 marzo 2018, non interviene a smentire il suo esponente. Chiediamo quindi a ogni compagno di prendere apertamente posizione contro individui e organismi che usano la denigrazione e la calunnia invece di affrontare apertamente le divergenze nel bilancio e nell’analisi delle situazione che ostacolano la rinascita del movimento comunista cosciente e organizzato. Continua a leggere

Avviso ai naviganti 88

19 Apr
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 61 del (n)PCI

 

19 aprile 2019

(Scaricate il testo in versione Open Office o Word )

Gramsci e la crisi generale del capitalismo, supplemento di La Voce 61

Il (nuovo)Partito comunista italiano lotta per portare a compimento l’opera che il vecchio PCI lasciò incompiuta: fare dell’Italia un paese socialista!

 

Il bilancio dell’esperienza del vecchio PCI di Antonio Gramsci e della gloriosa e vittoriosa Resistenza, il punto più alto finora raggiunto dalla classe operaia del nostro paese nella lotta per il potere, sono fonte di grandi insegnamenti!

 

Studiare l’opera di Gramsci alla luce del marxismo-leninismo-maoismo è un tassello importante per condurre vittoriosamente la nostra lotta!

 

Gramsci è un patrimonio per il movimento comunista italiano. Fu l’unico dirigente comunista che si cimentò nell’opera di “tradurre il marxismo in italiano”, ossia di usare il marxismo per analizzare il nostro paese e individuare la via per fare dell’Italia un paese socialista.

 

Il carcere fascista gli impedì di guidare il PCI a raggiungere questo obiettivo. Ma le sue analisi e le sue elaborazioni sono per noi una miniera da cui attingiamo alla luce del marxismo-leninismo-maoismo.

 

Gramsci e la crisi generale del capitalismo, Supplemento di La Voce 61, fornisce ai compagni che lo studieranno gli utensili necessari per imparare dai suoi Quaderni del carcere (1929-1935) e dai suoi scritti del periodo 1923-1926, Continua a leggere

In Italia le masse popolari suonano le campane a morto per il PD e Berlusconi e in Venezuela il governo bolivariano stronca il colpo di Stato orchestrato dai gruppi imperialisti USA!

6 Mar
Visita il sito del (n)PCI Vai al Blog del (n)PCI Leggi e diffondi La Voce n. 60 del (n)PCI

Avviso ai naviganti 87

6 marzo 2019

(Scaricate il testo in versione Open Office o Word )


La crisi della Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti europei, USA e sionisti è inarrestabile: vincere è possibile, dipende da noi comunisti!

Le mobilitazioni popolari promosse dal PD, dalla sinistra borghese e dai sindacati di regime contro il governo M5S-Lega sono un’ottima occasione per rafforzare e moltiplicare le Organizzazioni Operaie e le Organizzazioni Popolari e per “allargare la breccia” nel sistema delle Larghe Intese!

Tessere, tessere, tessere e ancora tessere la rete del Nuovo Potere delle masse popolari organizzate!

Si allarga di giorno in giorno la breccia aperta dalle masse popolari con il voto del 4 marzo 2018 nel sistema delle Larghe Intese (PD e Partito di Berlusconi) che da quarant’anni, proseguendo la linea del CAF (Craxi – Andreotti – Forlani) e la svolta dell’EUR di Lama, governava il nostro paese. Continua a leggere

Avviso ai naviganti 86

31 Gen

Avviso ai naviganti 86

10 gennaio 2019

(Scaricate il testo in versione Open Office o Word )

 

Un articolo utile per fare chiarezza sulla lotta in corso in Venezuela

  

In Venezuela è in corso un tentativo di colpo di Stato contro il presidente Maduro e il governo bolivariano ad opera degli imperialisti USA e dei loro complici interni ed esterni al paese.

Il (nuovo)Partito comunista italiano è solidale (www.nuovopci.it/comrapid/2019/03/Rapid_03.html) con il presidente Maduro, con il PSUV, con il governo bolivariano, con la Forza Armata Nazionale Bolivariana e con le masse popolari venezuelane che con eroismo lottano Continua a leggere

I primi 7 Comunicati rapidi e i prossimi

26 Ott

Avviso ai naviganti 84

26 ottobre 2018

(Scaricate il testo in versione Open Office o Word )

Per dirigere la propaganda e orientare l’attività ad allargare la breccia aperta dalla costituzione del governo provvisorio M5S-Lega.

Ad agosto il CC del (n)PCI ha incominciato a migliorare il suo sistema di direzione della propaganda e di orientamento dell’attività delle organizzazioni territoriali e di base del Partito, degli altri organismi della Carovana (in primo luogo il P.CARC) e degli organismi, gruppi e singoli compagni che in qualche misura sono influenzati dal Partito. Una delle misure è la diffusione di Comunicati rapidi: ognuno illumina Continua a leggere