Archivio | gennaio, 2020

La lezione che i comunisti devono trarre dalle elezioni regionali del 26 gennaio

30 Gen

Comunicato CC 03/2020 – 30 gennaio 2020

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

La lezione che i comunisti devono trarre dalle elezioni regionali del 26 gennaio

Attuare con maggiore convinzione e iniziativa la linea del Governo di Blocco Popolare!

Per un insieme di circostanze e di manovre le elezioni regionali in Calabria ed Emilia Romagna del 26 gennaio hanno assunto il ruolo di sondaggio dell’orientamento delle masse popolari rispetto all’attività del governo. In particolare l’esito delle elezioni in Emilia Romagna avrà certamente ripercussioni nazionali. Esso determina inevitabilmente un’importante trasformazione nel ruolo dei tre principali attori sui quali i vertici e i padrini della Repubblica Pontificia si basano per costituire il governo e gestire l’attività della Pubblica Amministrazione del nostro paese: il polo PD con i suoi frammenti e satelliti, il polo Berlusconi nel quale la Lega di Matteo Salvini si è almeno provvisoriamente imposta come capofila, il M5S che l’esito delle elezioni politiche del 4 marzo 2018 ha reso attore imprescindibile. Noi comunisti dobbiamo comprendere le trasformazioni in corso in campo nemico Continua a leggere

Non perdete tempo a imparare un mestiere che non farete! Imparate a fare la rivoluzione socialista!

21 Gen

Comunicato CC 02/2020 – 21 gennaio 2020

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

Il (n)PCI ai giovani delle masse popolari, a tutti i giovani capaci di assumere le responsabilità della fase attuale

Non perdete tempo a imparare un mestiere che non farete!
Imparate a fare la rivoluzione socialista!

Solo instaurando il socialismo possiamo porre fine al catastrofico corso delle cose!
Solo instaurando il socialismo possiamo porre fine alla distruzione del pianeta Terra!
Solo con la rivoluzione socialista possiamo prevenire la nuova guerra mondiale nella quale i gruppi imperialisti trascinano l’umanità!

La borghesia imperialista e il suo clero sprofondano il nostro paese in una tragedia senza fine. La Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti UE, USA e sionisti precipita il mondo intero in una barbarie sempre più grave in cui si combinano variamente crisi economica (disoccupazione, povertà, smantellamento dell’apparato produttivo e delocalizzazione), abbrutimento morale e degrado intellettuale (prostituzione, tossicodipendenza, ludopatia e così via), devastazione della Terra e inquinamento dell’ambiente, guerre e delinquenza diffusa. Tutto questo non è affatto casuale: Continua a leggere

L’economia del paese è il principale affare pubblico!

13 Gen

Comunicato CC 01/2020 – 12 gennaio 2020

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / Word ]

L’economia del paese è il principale affare pubblico!

È la base necessaria anche per l’ordine pubblico, per la buona e sana formazione delle nuove generazioni, per l’istruzione, per la salute e l’assistenza sanitaria, per l’emancipazione delle donne e degli immigrati, per una vita dignitosa degli anziani e degli invalidi, per la prevenzione dell’inquinamento e il risanamento e miglioramento dell’ambiente!

Lottare contro la partecipazione dell’Italia alle aggressioni della comunità internazionale dei gruppi imperialisti UE, USA e sionisti!

Fuori l’Italia dalla NATO e dall’UE!

Fuori le basi NATO dall’Italia!

Gestire le attività economiche secondo un piano nazionale unitario teso a soddisfare i bisogni della popolazione e le necessità delle relazioni con gli altri paesi è la base per poter gestire a favore della popolazione ogni altro aspetto della vita sociale. Bisogna quindi porre alla testa del paese autorità che assumono con determinazione questo come loro compito principale. Solo autorità emanazione degli operai e degli altri lavoratori organizzati Continua a leggere