Archive | agosto, 2015

Avviso ai naviganti 54

9 Ago

9 agosto 2015

(Scaricate il testo dell’Avviso ai naviganti 54 in versione Open Office, PDF o Word )

Per mettersi in contatto con il Centro del (n)PCI senza essere individuati e messi sotto controllo dalle Forze dell’Ordine borghese, una via consiste nell’usare TOR [vedere
http://www.nuovopci.it/corrisp/risp03.html ], aprire una casella email con TOR e inviare da essa a una delle caselle del Partito i messaggi criptati con PGP e con la chiave pubblica del Partito [vedere
http://www.nuovopci.it/corrisp/risp03.html ].

Le istruzioni per l’uso di TOR e di PGP sono state recentemente aggiornate. Una versione più semplice delle precedenti è ora disponibile in
http://www.nuovopci.it/corrisp/risp03.html

Puntini sulle i

 

Il Comunicato CC 20/2015 del 3 agosto Il bilancio degli avvenimenti greci fatto dal Partito comunista greco (KKE) in un articolo introdotto e commentato dal CC del (nuovo)PCI ha suscitato un certo numero di reazioni, nonostante la stagione. Cosa ovviamente ottima, perché la lotta di classe non va in ferie. Su una vogliamo soffermarci per le considerazioni generali a cui apre la strada. Continua a leggere

Ancora sulla lezione della Grecia

3 Ago

Comunicato CC 20/2015 – 3 agosto 2015

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Il bilancio degli avvenimenti greci fatto dal Partito comunista greco (KKE) in un articolo introdotto e commentato dal CC del (nuovo)PCI

A partire dalle elezioni politiche greche del 25 gennaio 2015 (Comunicato CC 7/2015 18 febbraio 2015 e La Voce n. 49 marzo 2015) abbiamo ripetutamente chiamato i membri del (n)PCI e del P.CARC, tutti quelli che in Italia si considerano comunisti, tutti quelli che in Italia vogliono essere comunisti a imparare dalla lotta di classe in corso in Grecia. La rinascita del movimento comunista internazionale è ancora agli inizi e questo per forza di cose limita la nostra conoscenza e comprensione delle condizioni, delle forme e dei risultati della lotta in corso in Grecia, ma nonostante questo Continua a leggere