Il nuovo Partito comunista italiano si congratula con le forze della rivoluzione bolivariana per il colpo che hanno assestato alla controrivoluzione interna e all’imperialismo e chiama tutti i comunisti del nostro paese a far fronte con misure adeguate alle criminali attività della Repubblica Pontificia!

14 Feb

Comunicato CC 06/2015 – 14 febbraio 2015

[Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Venezuela

Sventato colpo di Stato promosso dai gruppi imperialisti americani e sionisti

I gruppi imperialisti americani e sionisti in combutta con la destra venezuelana avevano messo a punto un colpo di Stato: doveva scattare in occasione della Festa della Gioventù il 13 febbraio con un attentato che avrebbe colpito a morte il presidente Nicolas Maduro. L’attentato sarebbe stato il segnale, avrebbe messo in moto le varie correnti e i vari centri controrivoluzionari del paese e creato le condizioni per l’intervento dall’estero. Le operazioni scatenanti del colpo di Stato erano affidate a un gruppo di ufficiali dell’Aviazione Militare: ma prima che potessero agire sono stati arrestati o colpiti da ordine di cattura e ora sono in fuga.

Il fatto che le autorità bolivariane abbiano sventato il colpo di Stato è di grande importanza, come anche è importante che sia stato smascherato e colpito un centro controrivoluzionario annidato nelle Forze Armate. Esso conferma la forza e la vigilanza delle forze rivoluzionarie bolivariane ed è di buon auspicio per il successo della lotta che stanno combattendo su vari altri terreni.

D’altra parte il tentativo di colpo di Stato sventato in Venezuela conferma che la Comunità dei gruppi imperialisti europei, americani e sionisti non solo conduce aperte aggressioni criminali in tutto il mondo, dal Medio Oriente, all’Africa, all’Ucraina, ma combina le aggressioni aperte con le sanzioni, le guerre economiche, i complotti e le manovre di destabilizzazione. Esse hanno come bersaglio non solo l’America Latina, ma anche paesi come la Federazione Russa e la Repubblica Popolare Cinese. È alla luce di questa situazione che dobbiamo considerare le dichiarazioni di Paolo Gentiloni: il ministro degli esteri di Matteo Renzi ha appena annunciato che le Forze Armate italiane sarebbero pronte a intervenire in Libia questa volta con truppe di terra.

È in questo quadro che si inserisce tutta l’attività di quelli che vogliono cambiare il corso delle cose nel nostro paese. Più volte non solo gli opportunisti che non osano guardare in faccia la realtà, che nascondono gli aspetti “spiacevoli” della realtà che contrastano con i loro pregiudizi, ma anche sinceri compagni hanno criticato il nuovo PCI per il carattere clandestino della sua attività. Noi chiamiamo questi sinceri compagni a guardare in faccia la realtà. La lotta di classe è una guerra. Dobbiamo condurla con scienza e con determinazione.

Quelli che aspirano a diventare comunisti devono costituire ovunque nella clandestinità Comitati di Partito!

I Comitati di Partito devono fare di ogni lotta rivendicativa e di ogni protesta una scuola di comunismo. Devono promuovere la formazione di organismi operai e popolari che si coordinino fino a costituire e imporre il Governo di Blocco Popolare e marciare verso l’instaurazione del socialismo.

I CdP sono i promotori e il retroterra di OO e OP, le loro basi rosse!

Questa è la Guerra Popolare Rivoluzionaria che il nuovo PCI promuove in Italia!

Questa è l’impresa a cui devono concorrere tutti gli elementi avanzati, responsabili e coscienti delle masse popolari!

Il Manifesto Programma del nuovo Partito comunista è il proclama e il programma della GPR che instaurerà il socialismo nel nostro paese!

Viva i partiti e gruppi comunisti che sotto tutti i cieli lottano per la rinascita del movimento comunista!

Viva la resistenza alle attività criminali aperte e nascoste della Comunità dei gruppi imperialisti europei, americani e sionisti!

L’imperialismo è un gigante con i piedi d’argilla! Il futuro è del comunismo!

Questa è l’insegna delle celebrazioni del 70° anniversario della vittoria sul nazifascismo!

Non chiediamo di essere d’accordo con noi, chiediamo molto di più: chiediamo di mettersi all’opera con noi per fare dell’Italia un nuovo paese socialista!

 **************

Per mettersi in contatto con il Centro del (n)PCI senza essere individuati e messi sotto controllo dalla Polizia, una via consiste nell’usare TOR [vedere http://www.nuovopci.it/corrisp/risp03.html], aprire una casella email con TOR e inviare da essa a una delle caselle del Partito i messaggi criptati con PGP e con la chiave pubblica del Partito [vedere http://www.nuovopci.it/corrisp/risp03.html].

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: