Archivio | ottobre, 2013

Gramsci et la Guerre Populaire Révolutionnaire de Longue Durée

31 Ott

Article de

La Voce du nouveau Parti communiste italien n° 44 juillet 2013

Télécharger le texte du communiqué : Texte en Open Office  Texte en PDFTexte en word

La “guerre de position” de Gramsci est substantiellement une périphrase pour la plus explicite expression Guerre Populaire Révolutionnaire de Longue Durée (GPR de LD) que nous utilisons, reprenant celle-ci de Mao.(1)

1. La Voce du nouveau PCI, n° 43, mars 2013, p. 5

Nous publions avec grand plaisir l’article du camarade Folco R. qui illustre l’apport d’Antonio Gramsci à l’élaboration de la stratégie de Guerre populaire révolutionnaire comme stratégie de la  révolution socialiste dans les pays impérialistes.

Avant toute chose parce que le mouvement communiste de notre pays a un besoin absolu d’affiner son analyse quant aux formes de la révolution socialiste. Plus notre lutte avance, plus se développe largement Continua a leggere

Annunci

Avviso ai naviganti 32 – Marco Rizzo (CSP-PC) non è nazionalcomunista, ma ragiona come se lo fosse.

29 Ott

29 ottobre 2013

 

Scaricate il testo in versione Open Office, PDF o Word )

 

Perché? Perché i suoi ragionamenti non sono all’altezza dei suoi sentimenti!

Invitiamo i nostri lettori a leggere con cura il documento Verso il secondo congresso del Csp-Partito Comunista. Il revisionismo italiano, dal dopoguerra fino al PD (comunistisinistrapopolare.com). Il documento ha alcuni pregi, ma proprio per questo è anche la dimostrazione che per ragionare bene (per essere scientifici) bisogna partire dai risultati più avanzati del movimento comunista, non innestarsi a mezza strada e arbitrariamente sul percorso del revisionismo moderno Continua a leggere

Gramsci and the Protracted Revolutionary People’s War

28 Ott

La Voce n. 44 of the (new)Italian Communist Party

July 2013

 Download Text file PDF ,Open Office or WORD

The “war of position“ of Gramsci is essentially a paraphrase of the more explicit expression of PRPW that we use, taking it from Mao.“(1)

We gladly publish the article by Comrade Folco R. which shows the contribution by Antonio Gramsci to the development of the strategy of the revolutionary people’s war as a strategy of the socialist revolution in the imperialist countries.

Firstly, because the communist movement in our country absolutely needs to refine his elaboration about the forms of socialist revolution. The more our fight progresses, the more widely the war that we started with the founding of the Party spreads, as the crisis of capitalism drives the masses to enlist in the PRPW, as in the 1943-1945 period a growing number of young people, workers, farmers and housewives joined the Resistance, the more it is necessary that the Party learns to put the general conception of PRPW in concrete initiatives: in campaigns, battles and operations until the mobilization of the broad masses that will establish socialism in Italy and so will give their contribution to the second wave of the proletarian revolution advancing worldwide. Continua a leggere

Raccogliere i frutti delle mobilitazioni di questi giorni!

20 Ott

Comunicato CC 40/2013 – 20 ottobre 2013

 [Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]


Lanciare a un livello superiore la lotta perché le masse popolari si organizzino,
moltiplichino le loro iniziative di base e costituiscano un governo d’emergenza!

Il successo delle manifestazioni e delle mobilitazioni di questi giorni in termini di partecipazione, costringe i loro promotori ad assumere responsabilità superiori o perire e apre comunque agli esponenti avanzati delle masse popolari, agli operai avanzati e a noi comunisti nuove possibilità di azione. Continua a leggere

La situazione è grave e costringerà ognuno ad assumere maggiori responsabilità!

11 Ott

Comunicato CC 39/2013 – 11 ottobre 2013

 [Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]

Il rifiuto di usare per mobilitare le masse popolari italiane la forza conferitagli dalle elezioni di febbraio farà emergere in primo piano i limiti del M5S o la gravità della situazione lo porterà a superarli? Questa è la domanda che pongono anche le vicende di questi giorni, relative all’emendamento fatto approvare giovedì 9 ottobre dai senatori M5S nella Commissione Giustizia del Senato. Continua a leggere

Avviso ai naviganti 31 – Seconda lettera aperta ai membri di Proletari Comunisti che scemi non sono

9 Ott

9 ottobre 2013

 (Scaricate il testo in versione Open Office, PDF o Word )

L’enigma sarà sciolto, ma i conti non tornano!

Sul sito di Proletari Comunisti (ProCom), la compagna MC il 7 ottobre ha pubblicato un articolo: Abbiamo sciolto l’enigma (su Carc-(n)PCI), l’enigma che ProCom aveva enunciato nell’articolo pubblicato il 3 ottobre Ma i CARC-(n)PCI sono scemi o ci fanno? Di questo articolo abbiamo già detto nell’Avviso ai Naviganti 30, ma ora che MC è più tranquilla, addirittura riconosce lo “spessore umano” dei CARC e dichiara loro “rispetto”, proviamo a fare un altro passo e a ragionare. E anzitutto facciamo a MC o a ProCom due domande. Continua a leggere

Che le mobilitazioni di questo autunno contribuiscano alla costituzione di un governo d’emergenza delle masse popolari organizzate, il Governo di Blocco Popolare!

7 Ott

Comunicato CC 38/2013 – 7 ottobre 2013

 [Scaricate il testo del comunicato in Open Office / PDF / Word ]


No alla parola d’ordine lanciata dal CAU di Napoli: mettere le questioni del lavoro e dei diritti al centro dell’agenda dei governi emanazione dei vertici della Repubblica Pontificia! Continua a leggere