Napolitano è presidente di garanzia. Cosa garantisce e a chi?

21 Apr

(nuovo)Partito comunista italiano -Sito: http://www.nuovopci.it

Comunicato CC 18/2013 – 21 aprile 2013

Far fallire il Colpo di Stato dei vertici della Repubblica Pontificia è nell’interesse delle masse popolari. Il campo delle masse popolari si rafforzerà se blocca il tentativo di rafforzarsi compiuto dal campo della borghesia imperialista e del clero.

Napolitano è presidente di garanzia.

Cosa garantisce e a chi?

Basta riflettere sul passato e guardare lo stato presente del nostro paese per capire cosa i Partiti di regime cercano di garantire con l’accordo che conferma Napolitano alla presidenza della Repubblica Pontificia.

La conferma di Napolitano garantisce l’omertà sulle stragi della Repubblica Pontificia e la protezione ai personaggi mandanti ed esecutori che anche ai termini delle leggi vigenti potrebbero essere chiamati a rispondere di delitti e crimini.

La conferma di Napolitano garantisce che la borghesia imperialista e il clero continueranno a spogliare le masse popolari oltre la misura a cui sono già arrivati.

La conferma di Napolitano garantisce che l’economia reale (la produzione di beni e servizi fatta nelle aziende capitaliste lavorando nelle quali i proletari ricevono il loro reddito) continuerà ad essere spremuta a beneficio dei proprietari e amministratori del capitale finanziario, la Comunità Internazionale dei gruppi imperialisti europei, americani e sionisti.

La conferma di Napolitano garantisce che il corso attuale delle cose continuerà e che si aggraverà la catastrofe in cui la borghesia e il clero hanno precipitato le masse popolari.

È interesse delle masse popolari far fallire il Colpo di Stato su cui i vertici della Repubblica Pontificia hanno trovato un accordo sia pure provvisorio tra i loro contrapposti interessi e hanno stipulato una tregua dei loro laceranti conflitti.

Con il Colpo di Stato i vertici della Repubblica Pontificia consolidano, sia pure provvisoriamente, le loro istituzioni, prendono fiato, prolungano il loro dominio, si garantiscono per continuare la spoliazione delle masse popolari.

È possibile far fallire il Colpo di Stato. I vertici della Repubblica Pontificia non sono in grado di proseguirlo se vi è un vasto movimento di protesta delle masse popolari.

Non vi è dubbio che le masse popolari si mobiliteranno a protestare se i personaggi e gli organismi che tra esse godono di qualche prestigio e autorità le chiameranno a protestare.

Nel chiamare le masse popolari alla protesta e nell’intendersi tra loro per mobilitare su larga scala l’indignazione delle masse popolari si verificano quei personaggi e organismi. Qui si misurano la capacità e la volontà di Beppe Grillo e del M5S e l’efficacia della loro linea di ingresso nelle istituzioni della Repubblica Pontificia. Qui si misurano i reali intendimenti e il coraggio del Comitato No Debito di Giorgio Cremaschi, dei sindacati alternativi e di base (USB, Federazione Cobas, CUB, ecc.), della FIOM di Landini, degli altri organismi della sinistra sindacale, delle nuove aggregazioni (ALBA, Cambiare si Può, i vari Forum, Arancioni di Luigi De Magistris e Repubblica Romana di Sandro Medici, ecc.) e dei vecchi partiti (PRC, ecc.) della sinistra borghese che ancora godono di una qualche autorità e seguito tra le masse popolari e si proclamano “amici del popolo”.

Tutti i comunisti, gli operai avanzati e gli altri membri avanzati delle masse popolari devono appoggiare gli appelli alla protesta che quegli autorevoli personaggi e organismi lanceranno, devono anzi sollecitarli con tutti i mezzi alla loro portata a lanciarli.

Far fallire il Colpo di Stato dei vertici della Repubblica Pontificia rafforzerà il movimento per la costituzione del Governo di Blocco Popolare, la moltiplicazione e il rafforzamento delle Organizzazioni Operaie e Popolari per prendere in mano in misura crescente la produzione di beni e servizi e la gestione della vita sociale fino a costituire un proprio governo d’emergenza. Colpire il campo della borghesia imperialista e del clero per rafforzare il campo delle masse popolari fino a realizzare l’unica effettiva alternativa alla Repubblica Pontificia, l’instaurazione del socialismo.

 

Il Colpo di Stato dei vertici della Repubblica Pontificia non deve passare!

 

 **************

Per mettersi in contatto con il Centro del (n)PCI senza essere individuati e messi sotto controllo dalla Polizia, una via consiste nell’usare TOR [vedere http://www.nuovopci.it/corrisp/risp03.html], aprire una casella email con TOR e inviare da essa a una delle caselle del Partito i messaggi criptati con PGP e con la chiave pubblica del Partito [vedere http://www.nuovopci.it/corrisp/risp03.html].

Annunci

2 Risposte to “Napolitano è presidente di garanzia. Cosa garantisce e a chi?”

  1. Comunista Combattente 04/21/2013 a 9:56 am #

    Bisogna intensificare la lotta proletaria,ormai il SIM ha il monopolio su tutto!

    Colpirne uno per educarne cento.

    per il Comunismo,Lotta Armata!

    • nuovopci 04/24/2013 a 9:38 pm #

      Caro compagno “comunista combattente”,
      spiegami a quale classe appartengono i cento che vuoi educare.
      A me in verità pare che il SIM non riesca a controllare neanche i deputati che manda al Parlamento italiano e a farli votare sia pur Napolitano ma in modo dignitoso, tale da non suscitare indignazione e disprezzo in una cerchia crescente di lavoratori e altri membri delle masse popolari. Quello che è ancora scarso invece è il numero e la qualità dei comunisti che lavorano seriamente per promuovere la guerra popolare rivoluzionaria che farà dell’Italia un nuovo paese socialista che così aprirà la strada del socialismo anche ad altri paesi.
      Vedi un po’ se vuoi essere uno di questi, invece di cercare di educare spiegami tu chi.

      Saluti comunisti.
      Nicola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: